Home Ortofrutta Quattro aziende italiane in finale per il Fruit Logistica Innovation Award 2019

    Quattro aziende italiane in finale per il Fruit Logistica Innovation Award 2019

    Jingold Italia, Hortech, Roter Italia e Cti Food Tech sono in nomination per l’Innovation award di Fruit Logistica 2019, la kermesse internazionale berlinese in programma dal 6 all'8 febbraio 2019

    L'Oscar per l’innovazione di Fruit Logistica 2018 assegnato a Pook Coconut Chips dell'azienda tedesca PookSpaFoods
    I finalisti sono stati scelti da una giuria di esperti, ma il premio sarà deciso dai voti dei visitatori nei primi due giorni della fiera

    Sono italiane 4  delle 10 aziende che sono arrivate in finale per l’Innovation award di Fruit Logistica  2019 (Flia), la kermesse internazionale dell’ortofrutta, in programma a Berlino dal 6 all’8 febbraio 2019. Le 10 aziende sono state scelte da una giuria di esperti su 70 che si sono complessivamente candidate, ma a decretare la vincitrice saranno i visitatori nelle prime due giornate della fiera.

    Saranno proprio gli oltre 77mila visitatori provenienti da oltre 130 Paesi che potranno decretare  il 6 e 7 febbraio 2019  l’Innovation of the Year. La vetrina dei 10 finalisti sarà allestita nel passaggio tra i padiglioni 20 e 21. Ed è sempre in questa location che il venerdì 8 febbraio 2019, alle ore 14.30, verranno annunciati i vincitori.

    Madlen Miserius

    “Il Flia è  il premio più importante del settore ortofrutticolo. Saranno sotto i riflettori – ha spiegato Madlen Miserius, senior product manager di Fruit Logistica – nuovi prodotti, servizi o soluzioni tecniche che daranno un nuovo impulso all’intera industria del commercio ortofrutticolo, dalla produzione al punto di vendita.”

    Nell'edizione 2018 aveva vinto l'oscar dell'innovazione a Fruit Logistica “Pook Coconut Chips” il prodotto realizzato da PookSpaFoods, una start up tedesca nata nel 2016:  patatine croccanti preparate con cocco thailandese senza olio o grasso, disponibili con sale marino, sale marino al mango e sale marino al cioccolato.

    Ecco le novità presentate dalle 4 aziende italiane arrivate in finale quest'anno:

     

    “Avocado Pitter 300-AVC”, CTI Food Tech, Italia

    Una macchina brevettata per rimuovere il nocciolo dell’avocado. Trasporta fino a 300 frutti di avocado al minuto in un serbatoio speciale dove il frutto viene posizionato verticalmente. Un perno tiene il nocciolo ed il frutto viene tagliato a metà.

    „Modula“, Roter Italia

    Una macchina seminatrice elettronica, in cui elementi di piercing flessibili inseriscono il seme. Posiziona la quantità ottimale di semi nelle tracce del terreno. Questo standard di semina è adattato a diverse culture. L’attivazione o la disattivazione avviene direttamente da display.

    “Oriental Red® – Red Kiwifruit”, Jingold

    Originariamente dalla Cina, il kiwi rosso Dong-Hong ha proprietà organolettiche uniche ed un’eccellente durata. La loro dolcezza con 20 a 21 gradi Brix e il retrogusto esotico tropicale sono molto apprezzati.

    “Slide Valeriana Eco”, Hortech

    Una raccoglitrice elettrica per la valeriana con uno speciale sistema di trasporto a pettine per l’ottimizzazione del trasporto. Un raggio di sterzata di 75 gradi garantisce la massima qualità di taglio. Motori asincroni, alimentazione ed accumulo di carica parlano di sostenibilità ecologica.

     

     

    Quattro aziende italiane in finale per il Fruit Logistica Innovation Award 2019 - Ultima modifica: 2019-01-07T21:24:28+00:00 da Francesca Baccino

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome

    Dalla stessa categoria

    Giansanti, Confagricoltura: “Serve un’Europa più forte, capace di far ripartire l’Italia”

    L'assemblea nazionle di Confagricoltura chiede alla politica un'Europa più forte e coesa, in grado di far sentire anche la voce dell'Italia ai tavoli di Bruxelles. In un "manifesto" tutte le richieste per rilanciare l'economia italiana e difendere gli interessi degli imprenditori agricoli. Necessario, per il presidente Massimiiano Giansanti, un piano di rilancio dell’agroalimentare italiano.
    Ogm

    Biotecnologie, il futuro è già qui e l’agricoltura è in prima...

    I metodi avanzati di indagine genomica e la capacità di sequenziare/risequenziare l’intero genoma delle specie di interesse, insieme alla possibilità di intervenire con le tecniche precise di genome editing, hanno aperto scenari promettenti per migliorare la produzione agro-alimentare. L’analisi presentata all’assemblea annuale di Assobiotec svoltasi oggi a Roma.

    «Risorse idriche e agricoltura devono essere al centro di un nuovo...

    A Roma la premiazione di un concorso fotografico sull’acqua è diventata un forum sullo stato idrogeologico del paese colpito dal maltempo
    mercato fertilizzanti

    Fertilizzanti, mercato più ampio e con regole certe con il nuovo...

    La creazione di un mercato dei fertilizzanti europeo più ampio, con regole certe e comuni, sarà fondamentale per offrire nuovi mercati alle aziende produttrici nazionali. Ce ne parla Claudio Ciavatta nell'editoriale del n. 16 di Terra e Vita
    assofertilizzanti

    Assofertilizzanti sostiene la riduzione di emissioni di ammoniaca e CO2

    L’Associazione, che fa capo a Federchimica, è stata a Bruxelles tra i protagonisti della Eu Green Week 2019. Due gli appuntamenti guidati dal presidente Giovanni Toffoli: un workshop dedicato ai Fertilizzanti e alle pratiche sostenibili da promuovere grazie all’introduzione del nuovo regolamento Ue e l'annuale Assemblea dell’Associazione, per la prima volta a Bruxelles
    css.php