Risparmio idrico in agricoltura, la lezione di Macfrut

    Fertirrigazione, sensoristica, climatizzazione delle colture e ottimizzazione dei big data: ecco le novità di AcquaCampus, l'area dimostrativa curata con i Consorzi di bonifica associati ad Anbi e i laboratori di ricerca del Cer

    L’innovazione nell’irrigazione  sarà protagonista in un campo dimostrativo a Macfrut, la Fiera internazionale dell’ortofrutta (8-10 maggio 2019, Rimini). E’ la rinnovata proposta di AcquaCampus, il progetto in partnership tra i Consorzi di bonifica associati ad Anbi (Associazione nazionale dei consorzi per la gestione e latutela del territorio e delle acque irrigue) e i laboratori tecnico-scientifici di ricerca del Canale Emiliano Romagnolo (Cer) e Cesena Fiera. Uno spazio ricco di novità in grado di rispondere alle esigenze più disparate riguardanti il risparmio di risorse idriche in agricoltura e l’ottimizzazione di tutte le tecnologie più avanzate in campo.
    In questa edizione l’area dimostrativa ed espositiva del Cer di Budrio viene riprodotta in scala all’interno del padiglione e presenta i modelli di sperimentazione concreta in uno spazio più grande di oltre 640 metri quadrati complessivi. Quest’anno infatti, oltre al risparmio di acqua per utilizzo agricolo (fino al 30%) si approfondirà un tema più ampio e innovativo come la fertirrigazione, climatizzazione delle colture, sensoristica, utilizzo dei big data che racchiude in se tutte le possibili migliorie nella gestione del campo: più tecnologia, meno costi, più resa produttiva.


    «AcquaCampus è la frontiera più avanzata della ricerca su questi temi –. commenta il presidente del Cer, Massimiliano Pederzoli – I mutamenti climatici in atto richiedono capacità di adattamento sempre più sofisticate e la nostra mission è proprio quella di individuarle, adeguarle alla nostra realtà e proporle alle imprese agricole e ai consorzi di bonifica che operano per difesa e sviluppo del territorio».
    «La nostra presenza ad AcquaCampus – aggiunge Francesco Vincenzi, presidente di Anbi - conferma l'attenzione dei Consorzi di bonifica e, più in generale, dell'agricoltura al tema dell'ottimizzazione d'uso della risorsa idrica che, comunque va sempre ricordato, nei campi si usa e non si consuma, contribuendo all'equilibrio ambientale oltre che essere risorsa fondamentale per la nostra alimentazione».
    «L’acqua, insieme ai mutamenti climatici, è un tema sempre più strategico a livello mondiale, insieme al problema della riduzione degli sprechi -. conclude il presidente di Macfrut, Renzo Piraccini – Siamo contenti di questa rinnovata partnership che farà toccare con mano le più evolute tecniche del sistema irriguo da parte dei principali leader mondiali». E proprio in quest’ottica AcquaCampus può contare su collaborazioni importanti con le multinazionali leader dei rispettivi settori come Toro, Irritec, Bosch e Haifa.

    Risparmio idrico in agricoltura, la lezione di Macfrut - Ultima modifica: 2019-04-18T15:33:08+00:00 da Terra e Vita

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome