Le sentinelle spaziali scendono in campo per i controlli Pac

spaziali
Sostituiti i controlli fisici della Pac con i controlli di natura informatica e digitale basati sui due satelliti spaziali Sentinel che passano sull’Italia ogni due giorni e aggiornano i dati. Il 22 maggio è entrato in vigore il nuovo regolamento comunitario.

Il 22 maggio è entrato in vigore il nuovo regolamento comunitario che sostituisce i controlli fisici della Pac con i controlli di natura informatica e digitale basati sui due satelliti spaziali  Sentinel che passano sull’Italia ogni due giorni e aggiornano i dati su tutto quello che riguarda le aziende che beneficiano degli aiuti Pac.

Le missioni spaziali Sentinel-1 e Sentinel-2 verranno ora utilizzate per far avanzare la Pac e i loro dati renderanno questa importante politica più efficiente e più facile da attuare e, soprattutto, semplificano la vita degli agricoltori in modo che abbiano più tempo per concentrarsi sull'agricoltura del cibo su cui tutti facciamo affidamento ".

Queste due missioni offrono una ricchezza di informazioni complementari. Ad esempio, i satelliti radar Sentinel-1 possono fornire dati sulla biomassa delle colture e rilevare quando un raccolto è stato raccolto.

I satelliti Sentinel-2 sono dotati di telecamere ad alta risoluzione, le cui immagini possono essere utilizzate per distinguere tra diversi tipi di colture, valutare la salute delle colture e monitorare il cambiamento dell'uso del suolo.

Le nuove regole permetteranno di utilizzare come prova i dati dai satelliti  Sentinel dell'UE e altri dati di osservazione della Terra per verificare l'adempimento da parte degli agricoltori dei requisiti della Pac per i pagamenti basati sulla superficie (diretti o indiretti). pagamenti agli agricoltori o pagamenti di sostegno allo sviluppo rurale), così come la condizionalità requisiti, come la bruciatura delle stoppie.

Altre nuove forme di prova come le foto con geo-tag, le informazioni provenienti dai droni e la documentazione di supporto pertinente degli agricoltori, come le etichette dei semi, saranno accettate per la prima volta, come parte di un più ampio spostamento verso un cosiddetto approccio di monitoraggio 'ciò comporterà una diminuzione del numero di controlli in azienda.

Le visite al campo saranno necessarie solo quando le prove digitali non sono sufficienti per verificare la conformità.

Ulteriori benefici per le amministrazioni nazionali includono un processo di comunicazione più integrato con gli agricoltori, un carico amministrativo ridotto a causa di un minor numero di controlli in loco e di un processo di applicazione flessibile.

Ci saranno anche benefici significativi per gli agricoltori. Ad esempio, sarà ora possibile informare gli agricoltori che devono eseguire determinate attività come la falciatura dell'erba prima di una data impostata se l'erba non è ancora stata tagliata. Ciò garantirà che gli agricoltori siano in grado di adempiere ai loro obblighi ambientali e di altro tipo in tempo utile, evitando così sanzioni in caso di mancato rispetto delle norme della PAC.

La riduzione del numero di controlli in loco ridurrà inoltre in modo significativo il tempo trascorso dagli agricoltori con gli ispettori sul campo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome