Riparto fondi Feasr, Caner: «Risultato importante che dà fiducia»

fondi Feasr
Il coordinatore della Commissione Agricoltura della Conferenza Stato-Regioni e assessore all'Agricoltura del Veneto plaude all'accordo raggiunto senza scontentare nessuno

Con il nuovo riparto dei fondi Feasr per il periodo 2023-2027 al Veneto saranno assegnati 824 milioni di euro, 131 in più rispetto alla proposta iniziale. E l'assessore all'Agricoltura Federico Caner non nasconde la sua soddisfazione, sia per il risultato ottenuto dal Veneto, sia per il traguardo raggiunto a livello nazionale, con l'accordo trovato in Commissione Agricoltura della Conferenza Stato-Regioni, che l'esponente della giunta Zaia coordina.

«Un risultato ottenuto grazie agli sforzi profusi nel confronto con le altre Regioni e il Mipaaf – spiega Caner –. Siamo riusciti a far valere le peculiarità del Veneto. Questo risultato equivale a circa 80 milioni in più rispetto all’applicazione del criterio di riparto storico. Inoltre, siamo riusciti ad introdurre i criteri oggettivi rispetto ai criteri storici. Quindi, non solo più risorse disponibili per il periodo 2023-2027 e con una più robusta iniezione di cofinanziamento da parte dello Stato, ma anche una rivoluzione in termini di riconoscimento per le regioni più agricole».

In tutto si tratta di 16,1 miliardi di euro per l’intero periodo di programmazione di sviluppo rurale. «Queste risorse daranno impulso ad uno dei settori più importanti della nostra economia. Vorrei che tutti gli imprenditori agricoli italiani vedessero in questo risultato un viatico di fiducia per affrontare le sfide e le opportunità che questi tempi difficili ci stanno ponendo».

«Tra le priorità ci sarà sicuramente il sostegno al settore per favorire la transizione ecologica e l’innovazione – precisa Caner – incentivando anche gli investimenti materiali e immateriali. Vogliamo proseguire con l’azione di incoraggiamento nei confronti dei giovani imprenditori per agevolare il loro ingresso nel mondo agricolo e dare impulso a quelle azioni che possano favorire la vivibilità delle aree rurali».

Risultato che va incontro alle esigenze di tutti

«Rispetto all’avvio del confronto, le proposte che abbiamo avanzato in questi mesi con fermezza, ma con rispetto delle esigenze anche delle altre Regioni, ci consegnano un risultato che salvaguarda preziose risorse per proseguire l’azione di sostegno allo sviluppo del settore avviato con il Programma 2014-2022 – conclude l’assessore veneto all’Agricoltura –. Il via libera al fondo agricolo è un tassello fondamentale che ci avvicina alla messa a punto del Piano Strategico Nazionale secondo le indicazioni della Commissione europea. Sono pronto con la Giunta a sottoporre alla valutazione del Consiglio regionale e del Tavolo di partenariato la proposta di Documento che sancisce le priorità, la strategia e tutte le specifiche necessarie per far atterrare in Veneto queste preziose risorse con la massima efficacia ed efficienza».

Riparto fondi Feasr, Caner: «Risultato importante che dà fiducia» - Ultima modifica: 2022-06-22T17:31:00+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome