Cereali. Prezzi nazionali del 28 dicembre

prezzi dei cereali frumento tenero 28 dicembre 2017 terra e vita
Cereali: frumento tenero, frumento duro, mais, cereali foraggeri e oleaginose.

Terra e VitaFRUMENTO TENERO

Come nelle attese a ridosso della sosta Natalizia il mercato si consolida ai livelli di metà dicembre con attività di scambio limitata a perfezionare le coperture sul prontissimo (stante un buon livello scorte presso i molini). L’offerta è presente ma per definire lo scenario del trimestre invernale bisognerà attendere le prime due quotazioni del 2018. Gli ultimi prezzi sulle mercuriali vedono per i grani di forza la conferma di un prezzo arrivo sui 224 €/t con i “bianchi” a sconto di un 20-22 €/t e i “misti” attorno ai 200 €/t. Il rafforzamento dell’euro al momento non condiziona il prezzo degli “spring” esteri a 275 €/t reso Ager Bologna, con i comunitari di forza sui 230 €/t reso molino.

 

Terra e VitaFRUMENTO DURO

Mercato a rilento per scarsità di domanda sia molitoria che commerciale per l’esportazione; l’offerta resta presente con lotti dalle buone specifiche merceologiche e proteiche che soddisfano la richiesta dei trasformatori. Al momento non si attendono rilevanti evoluzioni di mercato nel primo trimestre del nuovo anno; i fondamentali restano per buona disponibilità sia locale che dalle alternative comunitarie ed estere e le semine 2017 sarebbero simili in valore “Italia” al 2016. Sulle borse merci il nazionale “tipo Fino con 13% proteina” si conferma sui 230-235 €/t reso molino con i buoni-mercantili tra i 210 e i 225 base tenore proteico. Si registra una lieve flessione di prezzo per le alternative comunitarie ed estere.

 

prezzi dei cereali mais 28 dicembre 2017 terra e vita

Terra e VitaMAIS

Da settimane le quotazioni restano fortemente condizionate dalla concorrenza, nelle miscele zootecniche, dei cereali a paglia che amplificano una domanda che sul pronto è quasi inesistente salvo qualche scambio ma con la forte concorrenza delle origini alternative, comunitario ed estero, in ogni forma di logistica: camion, ferroviario e marittimo/porto. Sulle borse merci poco o nulla da registrare, con gli operatori a confermare i prezzi: il mais nazionale “generico” costa un 176-178 €/t arrivo mentre quello “con caratteristiche”, pressato dalle alternative comunitarie ed estere, vale un 180-183 €/t; i comunitari “con caratteristiche” sempre allineati al nazionale e gli esteri arrivo a 177 (Ager) - 187 (Granaria Milano) €/t.

 

prezzi dei cereali foraggere e oleaginose 28 dicembre 2017 e vita

Terra e VitaCEREALI FORAGGERI E OLEAGINOSE

Cereali foraggeri: in un contesto di scambi tutt’altro che frizzante, i teneri (sui 196 /t) e il sorgo (180 €/t) si confermano ai livelli di prezzo arrivo della settimana precedente; l’orzo invece ritrova, senza evidenti motivazioni locali, una nuova ripresa e sale di 3 €/t per un prezzo oltre i 180 €/t.

Oleaginose: continua il calo delle quotazioni della soia causa un cambio valutario che cancella la volatilità di prezzo “in dollari”. L’origine nazionale cede un 4 €/t per un valore partenza a ridosso dei 380 €/t; l’estera cede un 5-7 €/t per un prezzo reso destino già ben sotto i 370 €/t.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome