Recuperano leggermente i grana Dop, in ribasso gli oli extravergini italiani

prezzi prodotti agricoli
Le quotazioni rilevate da Ismea nella settimana dall’11 al 17 febbraio 2019 evidenziano mercati stabili per le materie grasse, i bovini e il vino. Bene i grana Dop e gli oli extravergini italiani, mentre la tendenza dei suini da macello risulta essere in calo

Caseario

L’ultima ottava rilevata si conferma con il medesimo andamento della precedente. Per le materie grasse nessuna novità per quanto riguarda i prezzi, con gli scambi definiti nella norma. Lo zangolato viene confermato sia sulle piazze emiliane (1,85 euro al chilo) che lombarde, alla stessa stregua del pastorizzato stabile sulla piazza di Cremona a 3.45 euro al chilo. Unica eccezion a tale immobilità è la crema di latte in flessione su Milano di 2 centesimi al chilo. Si apprezzano recuperi congiunturali sulla borsa merci di Milano per il Gorgonzola Dop, Provolone Valpadana Dop. Per ciò che concerne i due grana a denominazione si registrano recuperi per il Grana Padano Dop per tutte le varietà pari a 5 centesimi al chilo sia a Milano che a Cremona, mentre vengono confermati ai valori a Mantova. Per l’altra Dop, il Reggiano, gli scambi vengono definiti buoni con leggeri recuperi limitatamente al valore minimo sulla piazza di Parma.

Bovini

L’ultima settimana rilevata mostra un mercato dei bovini da macello sostanzialmente stabile. Per le manze da macello Charolaise sulla piazza di Modena si rilevano leggeri recuperi nei listini pari a 4 centesimi al chilo, mentre sulle altre piazze i prezzi rimango confermati sui precedenti valori. Sulla piazza di Padova gli scambi risultano piuttosto rallentati sia per i vitelloni che per le manze.

Suini

La tendenza della Cun suinetti registra un rialzo per le taglie da 15 a 50 kg, mentre stabili risultano essere le taglie più pesanti tra i 65 ed i 100 kg. La tendenza dei suini da macello risulta essere in calo sia per quelli del circuito tutelato che per quelli del circuito non tutelato. La forbice della scorsa ottava contraddistinta tra minimo e massimo si riduce al singolo prezzo; la taglia 160/186 attestata ad 1,257 risulta essere in calo di quasi 3 centesimi. Per quanto riguarda i tagli della carne suina risultano stabili i lombi Padova e Bologna, mentre risulta in calo la coppa con osso. Relativamente alla coscia risultano stabili entrambe le pezzature più piccole delle due tipologie di cosce, mentre quelle più pesanti risultano in calo.

Olio

Settimana rappresentata da un leggero calo delle quotazioni degli oli extravergini italiani, riferito in particolar modo agli oli calabresi e pugliesi (piazza di Brindisi, Lecce e Taranto) il cui mercato è risultato calmo e le contrattazioni sono avvenute a rilento a causa di una domanda meno propensa all’acquisto. Per i prezzi all’origine degli oli vergini si è verificato un assestamento a ribasso delle quotazioni esclusivamente per il prodotto di origine calabra. Stabili I prezzi degli oli DOP per la settimana di riferimento a differenza degli Igp che hanno subito una leggera diminuzione.

Sul mercato all’ingrosso per questa settimana si è notato un lieve ribasso per i prezzi dell’olio raffinato di oliva e di sansa mentre sono risultate stabili le quotazioni all’ingrosso degli oli di semi raffinati rispetto alla settimana precedente.

Vino

La seconda settimana del mese di febbraio si è chiusa con una sostanziale stabilità delle quotazioni per i vini comuni sulle principali piazze di scambio grazie ad un generale equilibrio tra domanda ed offerta. Solo sulla piazza di San Benedetto si è osservato un lieve assestamento a ribasso dei prezzi a causa di una debole attività della domanda.

Non si sono avute variazioni di rilievo per gli Igt bianchi mentre per i Rossi e rosati il mercato è risultato calmo e le contrattazioni si sono concluse sulla base di prezzi tesi al ribasso per il Negramaro, il Salento rosso, il Salento rosato ed il Sangiovese di Toscana.

I prezzi dei prodotti agricoli del 18 febbraio
sono disponibili per tutti i nostri abbonati nell’area riservata

 

Recuperano leggermente i grana Dop, in ribasso gli oli extravergini italiani - Ultima modifica: 2019-02-19T15:41:23+00:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome