Grano tenero e mais ancora in aumento

dati delle tendenze del mercato dei cereali del 30 gennaio 2020
L'analisi del mercato nazionale dei cereali fatta da Stefano Serra evidenzia un trend positivo per grano tenero e mais. Stabili grano duro, cereali foraggeri e oleaginose

dati delle tendenze del mercato del grano tenero del 30 gennaio 2020

Grano tenero

ItaliaTerra e Vita

Settimana di aggiustamenti delle quotazioni sulle piazze del Nord con limitato ma costante livello di scambio. La disponibilità di merce nazionale “di forza” resta ampia ed eccede la domanda, mentre è più tenuto il mercato dei “misti” causa la carena di merce Italia e la dipendenza dalle origini Comunitaria ed estera. I molini mantengono un buon livello di scorte fino a tutto febbraio-marzo, comprando senza affanno e gradualmente muovendo a futuro le coperture. Il “tipo Bologna” arrivo sui 229-230 €/t (+1), panificabili superiori a 217-222 €/t (+2) e “misti” a 209-210 €/t (+2). Comunitari -2 €/t, stabile l’origine Mar Nero e “spring” USA/Canada -2 €/t.

Europaarance

Le difficoltà logistiche ai porti in Francia creano turbativa ai mercati Comunitari con la necessità di eseguire da altri porti i contratti di esportazione (intra-EU e verso il Nord Africa) sul gennaio-febbraio. Scambi a livello locale senza accelerazioni stante un livello di prezzo sul pronto elevato che limita l’estensione delle coperture (le quotazioni del nuovo raccolto sono inferiori alle attuali). Sull’Euronext si riflette il momento di stasi con il Marzo a 190 €/t (-3) e il maggio a 189 €/t (-4) mentre il 76-11-220 Fob Costanza sale a 208 €/t (+6) con lo “spot” Fob Rouen a 191 €/t (-5).

Mercato MondialeTerra e Vita

Scenario variegato tra le preoccupazioni di minori scambi dovuti al “coronavirus”, condizioni agro-climatiche non ottimali in parte dell’Europa e del Mar Nero (limitata copertura nevosa), e un ritmo di scambi che resta molto sostenuto e in aumento rispetto allo stesso periodo del 2019: Ucraina + 38%, Europa + 59%, USA + 13%. Si rafforzano anche le piazze dell’Emisfero Australe con primi segnali di carenza di offerta in Argentina. Le aste Nord Africane mantengono il tono del mercato nell’area Mediterranea, con ricomparsa della domanda da Siria e Giordania. Prezzi: l’Argentino “pane” a 240 $/t (+10), il DNS Pacifico a 262 $/t (-5), l’Aussie Soft White a 261 $/t (+2) e il Russo a 232 $/t (+3).

 

dati delle tendenze del mercato del grano duro del 30 gennaio 2020Grano duro

Italiaterra e vita

Ufficialmente i prezzi si sono confermati ai livelli della scorsa settimana causa la poca attività registrata, ma sulle piazze del Centro-Sud la sensazione è che si pongano le basi per una ripresa; primi segnali a Roma e Altamura ove le quotazioni sono aumentate di un 2 €/t. Ben presente l’interesse degli utilizzatori a costruire un minimo di scorte a coprire il salto di campagna: domanda sia per prodotto nazionale che da altre origini. L’evoluzione colturale “in campo” è al momento ottima con la conferma di maggiori superfici seminate: +10% sul 2018/19? Il Fino è invariato tra i 280 €/t (Nord) e i 290 €/t (Foggia) arrivo con i mercantili a sconto 5-15 €/t; comunitari ed esteri invariati.

Europaterra e vita

Sulle piazze Ue domanda e offerta faticano ad incontrarsi per la perdurante distonia di opinioni: offerta ben tenuta sui prezzi e domanda attendista e poco incline a pagare il valore richiesto. La disponibilità di prodotto resta in Francia e Spagna, con maggiore pressione psicologica su quest’ultima origine che ha incrementato le semine e avrà il nuovo raccolto in poco più di tre mesi. Scambi sul pronto quasi inesistenti e maggiore interesse dei molini per volumi con qualità “media” e consegna a congiuntura di campagna. Prezzi: il Cif Italia del “fino” francese a 270-275 €/t e lo spagnolo a premio di 5-10 €/t.

Mercato Mondialeterra e vita

Il periodo invernale non favorisce gli scambi e la costante pressione all’acquisto per la qualità “generica” irrigidisce l’offerta con minore fluidità di offerta sia a livello locale (Usa-Canada) che internazionale. L’esecuzione delle aste Nord Africane mantiene vitale il mercato che al momento non ha problemi ad eseguire. Il governo Canadese esce con le prime stime di semina e produttive 2020, confermando l’attesa per un recupero delle superfici e produzione 2020 a ridosso dei 6 mio/t. Prezzi: il Canadesi: il 1/2 Cwad 15% proteina sui 335 $/t CIF Italia, i “gradi” 3 proteici a sconto di 10-15 $/t.

 

dati delle tendenze del mercato del mais del 30 gennaio 2020Mais

ItaliaTerra e Vita

I prezzi restano, anche se di poco (+1 €/t), in aumento con l’origine nazionale sempre condizionata dal costante supporto dai rimpiazzi Comunitari ed esteri. Scambi routinari per il periodo con gli utilizzatori ben coperti e al momento assenza di maggiori utilizzi nella mangimistica a scapito dei cereali a paglia. Sulle borse di Bologna e Milano l’origine Italia “con caratteristiche” reso Nord quota poco sopra i 180 €/t con il “generico” sui 176 €/t e i Comunitari a 186 €/T; l’Ucraino su Milano fa segnare un + 3 €/t creando uno “spread” con l’Ager Bologna.

Europaterra e vita

settimana calma sulle piazze Comunitarie in attesa che si comincino a passare le prime stime di semina 2020 (attesa in aumento per i problemi occorsi alle semine dei cereali “vernini”). Scambi “spot” nella media con quotazioni al ribasso, ma si registra crescente interesse dei mangimisti ad allungare le coperture oltre i mesi estivi 2020. Le alternative estere limitano le vendite intra-Ue, soprattutto verso i paesi del Sud Europa; l’origine Francia “spot” Fob Bordeaux a 167 €/t (-3), con la posizione marzo su Euronext il marzo a 168 €/t (-3) e il giugno a 173 €/t (-2);.

Mondialeterra e vita

Il coronavirus ha di fatto azzerato l’effetto volano degli ultimi accordi Usa-Cina, anche se l’atteso calo di offerta dal Sudamerica resta fattore rialzista (o compensativo) per il Cbot. L’export settimanale Usa recupera ma ad oggi è in ritardo del 37% sulle attese. In Argentina le semine procedono e toccano il 95%, in linea con il 2018/19; in Brasile si raccoglie il primo raccolto ma le rese/ha sarebbero deludenti sul primo 20% delle aree trebbiate. Prezzi Fob ($/t): l’Argentino a 190 (-1), il Brasiliano Nq, l’Usa a 179 e l’Ucraino a 185 (+4).

 

dati delle tendenze del mercato dei cereali foraggeri e oleaginose del 30 gennaio 2020Cereali foraggeri e oleaginose

Italiaterra e vita

Cereali foraggeri: settimana di calma per gli orzi, poco richiesti e senza variazioni di prezzo: l’orzo pesante a 180-183 €/t arrivo Nord; stabile il sorgo sui 185 €/t con i teneri in lieve ripresa tra i 198 €/t (+2) di Milano e i 215 €/t (+1) di Bologna. Oleaginose: la soia resta debole sulle piazze mondiali, ma tiene le posizioni sulle nostre piazze per effetto valutario; la nazionale arrivo a 370 €/t con l’estera quotata sui 372 €/t (Bologna) e 381 €/t (Milano).

EuropaTerra e Vita

Cereali foraggeri: le odierne temperature oltre la media introducono il problema di future “gelate” e questo, assieme alla domanda internazionale, sostiene il prezzo degli orzi: l’origine francese Fob Rouen a 173 €/t (+1). Teneri in regresso causa gli alti prezzi e le crescenti “riformulazioni” del settore zootecnico: l’origine Uk Fob a 194 €/t (-2). Oleaginose: la colza vive la pressione ribassista del petrolio e del “palma” con offerta prevalente sulla (scarsa) domanda: l’origine francese reso Rouen a 399 €/t (-2); più calmo il girasole “alto oleico” a 440 €/t (-5) reso Bordeaux.

Mondialeterra e vita

Cereali Foraggeri: la disponibilità di orzi resta ampia e “multi origine” ma la volatilità di tenenza dei prezzi è elevata: l’orzo Ucraino Fob a 192 $/t (+5) e l’australiano a 224 $/t (-4). Teneri ad andamento ambiguo per l’incertezza sulla “tenuta” della domanda ai (alti) livelli odierni: il Soft Red Winter Fob a 261 $/t (-4) e l’Ucraino a 224 $/t (+2). Oleaginose: la soia soffre il calo della domanda di oli vegetali, il rallentamento della domanda asiatica (Capodanno) e stime produttive al rialzo in Brasile. Prezzi della soia: l’Usa Fob Golfo a 352 $/t (-7), l’Argentina 350 $/t (-9) e la Brasiliana a 351 $/t (-5).

Grano tenero e mais ancora in aumento - Ultima modifica: 2020-01-31T16:18:12+01:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome