Grano tenero in salita, stabili tenero e mais, fiacchi i cereali foraggeri

tendenze di mercato dei cereali del 23 agosto 2018
L'analisi di Stefano Serra sui fenomeni che nell'ultima settimana influenzano le quotazioni dei cereali nelle borse merci italiane

tendenze di mercato dei cereali grano tenero 28 agosto 2018

Grano tenero Terra e Vita

La riapertura dopo le ferie è caratterizzata da sensibili rialzi che allineano le quotazioni sulle piazze del Nord rispetto alle alternative comunitarie ed estere. La domanda si mantiene presente, a conservare un buon livello di copertura, e l’offerta rallenta causa il balzo dei prezzi. Il grano di forza si riposiziona sui 225-230 €/t arrivo con i “bianchi” (classe 2) a sconto di un 3-5 €/t; si mantiene la richiesta dei “misti” con l’origine locale poco reperibile e prezzi che hanno toccato i 220 €/t. La scarsa offerta di “panificabili” e compensata dalla disponibilità Europea, con crescente pressione sui mercati da parte dei grani di forza comunitari (al rialzo) ed esteri, oggi in live flessione dopo i picchi di fine luglio.

tendenze di mercato dei cereali grano duro 28 agosto 2018

Grano duro terra e vita

La situazione, da Nord a Sud, è stabilizzata da settimane con i mercati pressoché invariati ed equilibrio tra domanda e offerta. L’incidenza sugli scambi è influenzata anche dall’esecuzione dei contratti di coltivazione 20118, spesso difficoltosa per limiti di “qualità” al di sotto dei termini. Compensano l’offerta comunitaria e, soprattutto, estera in uno scenario che resta depresso, con limitato interesse per l’origine “Centro”. Il “tipo Fino” al Nord resta sui 230-235 €/t reso molino; al Sud si fa riferimento alle quotazioni di inizio mese sui 235 €/t (inv) con interesse per gli “slavati” in prospettiva di miscele (a livello di semole) con le origini extra-Ue che restano ben offerte sia sul pronto che sul medio termine.

tendenze di mercato dei cereali mais 28 agosto 2018

Maisterra e vita

Il panorama, grazie all’andamento climatico che ha di fatto compensa a livello di rese il calo di superfici 2018, resta fiacco con limitata domanda (con ampio livello di coperture) e offerta predominante. L’origine locale resta poco scambiata e subisce la pressione delle origini comunitarie ed estere. I prezzi hanno subito poca variazione durante agosto e si confermano arrivo Nord sui 190-191 €/t (-1) per il mais “generico” con il premio per il mais “con caratteristiche” sempre a 2-4 €/t. Comunitario con caratteristiche a premio sul nazionale di 3 €/t (-1) ed estero Mar Nero a 196-197 €/t.

tendenze di mercato dei cereali foraggere e oleaginose 28 agosto 2018

Cereali foraggieri e oleaginoseterra e vita

Cereali foraggeri: nonostante la buona qualità (elevati pesi specifici) dell’orzo 2018, il comparto vive una fase di depressione per generalizzato eccesso di offerta a fronte di una domanda stagnante. L’orzo pesante è richiesto e vale un 190-193 €€/t arrivo, il sorgo “apre” sull’Ager sui 190-195 €/t arrivo e il tenero si conferma sui 200-210 €/t. Oleaginose: con lo scenario mondiale definito sul breve termine, le quotazioni della soia si orientano “arrivo” verso i 355-360 €/t per la nazionale, con l’estera a sconto di un 10 €/t (-5).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome