Meloni, pesche e nettarine sono le referenze che “tirano”

arance
Rimangono sopra la media del periodo anche i prezzi delle zucchine. Il caldo lascia buone speranze alle angurie, asparagi in difficoltà

Angurie, in aumento la domanda ma anche i quantitativi

È iniziata la campagna delle angurie, con presenza prevalentemente di prodotto del Marocco con un buon grado zuccherino. In entrata nelle ultime giornate anche la produzione italiana (Sicilia). Sono così aumentati i quantitativi e, al contempo, scese le quotazioni nonostante l’aumento dei consumi, favoriti dalle temperature elevate. Meno richieste al momento le baby siciliane.

Asparagi, scambi sotto la media del periodo

Prosegue la dinamica negativa per gli asparagi italiani. La domanda non mostra alcun rialzo. Al contrario, l’interesse dei consumatori continua a diminuire, anche a causa dell’arrivo della primavera e delle alte temperature. Quotazioni ampiamente sotto la media del periodo.

Fave, scarso interesse dei consumatori

Per quanto riguarda le fave, la richiesta è di molto inferiore alla disponibilità, nonostante l’aumento dei quantitativi. La qualità del prodotto inizia però a calare con la fine della produzione.

Fragole, è iniziata la produzione in Nord Italia

Le quotazioni delle fragole segnano un calo, complice una domanda rientrata su livelli normali, dopo un weekend caratterizzato da una richiesta importante da parte del settore Horeca. È iniziata la produzione del nord Italia, con le prime partite anche dal Trentino e prezzi superiori rispetto al Sud Italia.

Lattughe, cresce la disponibilità di prodotto made in Italy

Scendono le quotazioni delle lattughe, soprattutto per la varietà Iceberg proveniente dalla Spagna, grazie all’aumento della disponibilità di prodotto italiano. La domanda si mantiene su livelli medi del periodo.

Meloni, i costi di produzione alzano i prezziTerra e Vita

Prezzi in aumento per i meloni, attestatosi su livelli superiori alla media del periodo a causa dell’aumento dei costi di produzione. Resta buono il livello qualitativo. Presente prodotto prevalentemente siciliano, ma anche da altre regioni del Sud Italia. È terminata la produzione marocchina

Patate sostanzialmente stabiliterra e vita

Non si registrano particolari fluttuazioni nelle quotazioni delle patate ad eccezione del mercato di Padova, dove le novelle siciliane e quelle a pasta gialla olandesi hanno spuntato qualche rialzo.

Pesche e nettarine, domina il prodotto spagnoloTerra e Vita

Aumentano i quantitativi e la richiesta per le pesche e nettarine a polpa gialla, di origine quasi esclusivamente spagnola. Le quotazioni si rivelano superiori rispetto all’anno precedente, anche a causa dell’aumento dei costi di gestione. Nelle ultime giornate sono entrate alcune partite di prodotto italiano.

Zucchine, lieve ritocco al ribasso

Si registra un leggero calo delle quotazioni per le zucchine, che viaggiano comunque su livelli superiori rispetto alla media del periodo. Il calo è riconducibile all’aumento della produzione, anche in piena area, grazie alle temperature primaverili. Su livelli normali la domanda.

Leggi i prezzi dei prodotti ortofrutticoli del 23 maggio 2022

Meloni, pesche e nettarine sono le referenze che “tirano” - Ultima modifica: 2022-05-24T12:29:03+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome