Segni più solo per fave e pere. Male asparagi, piselli e fragole

Il clima più freddo degli ultimi giorni condiziona la domanda di alcuni prodotti, che, presenti in abbondanza sui mercati generano un abbassamento dei prezzi

Actinidia, domanda stabileterra e vita

Si osserva ancora la presenza di prodotto nazionale ma con quantitativi limitati. La domanda di kiwi si mantiene stabile.

Arance, prezzi in lieve diminuzione

Prezzi in lieve calo per le arance che dovrebbero però risalire nelle prossime giornate. Su base tendenziale i prezzi si mantengono al di sotto dei livelli dello scorso anno per le arance tarocco siciliane. È terminata la campagna delle Washington Navel cha lascia spazio alle prime partite di Valencia Late proveniente dall’Egitto.

 

 

Asparagi in picchiata

Dopo il periodo pasquale le quotazioni degli asparagi accusano una forte flessione, complice il calo della domanda. I prezzi degli asparagi bianchi, presenti nei mercati settentrionali, restano comunque su livelli alti. È presente prodotto proveniente da diverse regioni italiane.

Carciofi stabiliterra e vita

Non sono state registrate significative variazioni per i carciofi. Si rilevano quotazioni leggermente in calo per il carciofo romanesco, tipico del periodo.

Fave in salitaTerra e Vita

La campagna delle fave è contrassegnata da una disponibilità limitata. Fattore questo che in contemporanea con una domanda regolare ha determinato un aumento delle quotazioni.

Fragole in rosso

In netto calo il prezzo delle fragole. Andamento questo che ha interessato anche il prodotto a marchio della Basilicata, disponibile in grandi quantità ma con una domanda contratta, tipica del periodo post-festivo.

Mele senza novitàterra e vita

Quadro stabile quello delle mele per le quali si segnala l’approssimarsi del termine della campagna per le Annurca della Campania.

Pere in ripresaTerra e Vita

Si delinea una lieve ripresa per il prezzo delle pere. In particolare, è aumentata la richiesta di pere abate con relativo leggero aumento delle quotazioni. Sono entrati nei mercati le varietà provenienti dall’Argentina, come le pere William e Max Red Bartlett.

Piselli giù

Nonostante la poca disponibilità di prodotto, la bassa domanda ha determinato un netto calo delle quotazioni dei piselli.

Zucchine in calo

Nuovo calo per le zucchine, complice una domanda debole a fronte di un elevata disponibilità di prodotto.

Leggi i prezzi dei prodotti ortofrutticoli del 12 aprile 2021

Segni più solo per fave e pere. Male asparagi, piselli e fragole - Ultima modifica: 2021-04-13T12:41:37+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome