Soia nazionale in volo. Calo per le farine proteiche, cereali foraggeri stabili

mercato cereali
I semi nazionali non ogm volano, guadagnando 20 euro alla tonnellata in una settimana e portando l'incremento annuale a superare il 50%

Non si fermano i rialzi di prezzo per i semi di soia scambiati nel mercato italiano. Anche la seconda settimana di marzo ha mostrato diffusi rincari nei listini delle Borse Merci nazionali, con rialzi più accentuati per la soia nazionale non ogm, maggiormente richiesta. Si amplia così il differenziale di prezzo rispetto alla soia di provenienza estera ogm. Lievi ribassi hanno interessato le quotazioni delle farine proteiche, più marcati solo per la farina di soia, sulla scia del calo rilevato anche alla Borsa di Chicago. Continuano invece a registrare poche variazioni i prezzi dei cereali foraggeri.

La soia italiana sfonda il muro dei 550 euro alla tonnellata

Sostenuti dalla domanda, i prezzi dei semi di soia nazionali hanno praticamente raggiunto la soglia dei 550 €/t (franco partenza, Borsa Merci di Bologna), guadagnando oltre 20 €/t rispetto alla prima settimana di marzo e, soprattutto, facendo segnare un incremento superiore al 50% rispetto alla scorsa annata. Il nuovo forte rincaro settimanale, unito all’incremento meno marcato rilevato per la soia ogm di provenienza estera (+ 9 €/t rispetto a sette giorni prima), ha ampliato il differenziale a favore della soia nazionale, che adesso sfiora i 20 €/t.

 

 

Sul mercato internazionale, la settimana ha mostrato invece un ripiegamento delle quotazioni. Alla borsa di Chicago i future hanno chiuso la settimana perdendo l’1,3% rispetto a sette giorni prima. E calo settimanale si è riscontrato anche per le quotazioni spot in Argentina e Brasile. Le stime di marzo sul bilancio mondiale della soia contenute nel rapporto mensile dell’Usda, il Dipartimento dell’Agricoltura americano, hanno riservato poche sorprese, confermandosi in linea con le cifre di febbraio. La produzione brasiliana, nonostante i ritardi nella raccolta, è stata rivista al rialzo di un milione di tonnellate (da 133 a 134 milioni di tonnellate). Invariata la produzione americana mentre solo un lieve calo si è registrato per la stima della produzione argentina (da 48 a 47,5 milioni di tonnellate).

Farina di soia in calo, ma resta in alto

In Europa, intanto, una maggiore volatilità si riscontra ancora per le quotazioni delle oleaginose, che beneficiano dei robusti aumenti che stanno interessando gli oli vegetali. Le quotazioni dei future dei semi di colza scambiati al Matif di Parigi hanno chiuso la settimana sopra i 520 €/t (+0,7%), in crescita di oltre il 40% su base annua. Forti rialzi si sono registrati nel mercato ucraino per i semi di girasole.

Tornando al mercato italiano, tra le farine proteiche, i prezzi all’ingrosso della farina di soia hanno accusato una flessione su tutte le principali piazze di scambio. Alla Granaria di Milano, la farina proteica estera ha perso 7 €/t rispetto alla prima settimana del mese, scendendo sui 491-502 €/t (franco arrivo). I prezzi attuali rimangono comunque più alti del 35% rispetto a un anno fa. Un leggero arretramento ha interessato invece i listini nazionali della farina di colza, anche per una maggiore disponibilità di prodotto nel mercato nazionale, e della farina di girasole.

Cereali foraggeri senza sussulti

Si conferma la fase di sostanziale stabilità per i cereali foraggeri, anche per via di una domanda contenuta. Invariati rispetto alla prima settimana del mese i prezzi del sorgo nazionale e poche variazioni anche per i prezzi degli orzi, sia di origine nazionale che di provenienza comunitaria. I prezzi attuali rimangono più alti del 20% circa rispetto alla scorsa annata. Lieve flessione (-2 €/t) si è osservata per il grano foraggero, che, come orzo e sorgo, mantiene però un’ampia crescita su base annua (+21%).

I prezzi dei cereali e delle materie prime nella settimana dall'8 al 13 marzo 2021

Soia nazionale in volo. Calo per le farine proteiche, cereali foraggeri stabili - Ultima modifica: 2021-03-15T12:03:43+01:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome