Vitelli di frisona, impennata del 7,89%

Le quotazioni dei prodotti zootecnici, caseari, olio e vino rilevate da Ismea nella settimana dal 29 aprile al 6 maggio. Prezzi in aumento anche per le faraone (+0,73%) e i tacchini (+0,14%)

Bovini

La prima settimana di maggio è stata ancora caratterizzata da una sostanziale stabilità rispetto ai prezzi registrati durante la settimana precedente. Infatti l’intera categoria dei bovini da macello ha registrato una variazione minima, del -0,003%. Eccezione degna di nota è l’aumento di prezzo dei vitelli da macello di frisona sulla piazza di Reggio Emilia che salgono del +7,89%. L’intera categoria delle carni bovine è scesa del -0,43%. Le carni di vitello scendono del -0,63% portandosi quindi ad una differenza tendenziale del -2,64%.

Caseari

Nessuna variazione degne di nota per ciò che concerne il settore dei lattiero-caseari nella settimana in analisi. Le dinamiche degli scambi per i due formaggi grana a denominazione, sono stati definiti dagli operatori nella norma, mostrando di fatto una tenuta dei listini su tutte le piazze sia emiliane che lombarde. Alla stessa stregua anche per tutte le materie grasse l’andamento del mercato appare sostanzialmente stabile su tutti i centri di scambio. Lo zangolato tiene i valori inchiodati su 1,65 euro al chilo sulle piazze emiliane, mentre su Mantova e Milano conferma i listini rispettivamente pari a 1,90 e 2,05 euro al chilo. Congiuntura flessiva, invece per il latte spot sia a Verona (39 euro al quintale) che a Lodi (38 euro al quintale), mantenendo comunque su terreno positivo il confronto su base annua.

Avicunicoli

Resta stabile questa settimana il mercato dei volatili domestici nel complesso. Le faraone registrano un aumento di prezzo del +0,73%. Il mercato delle galline risulta eterogeneo: tengono il prezzo le piazze di Cuneo, Perugia, Verona per la categoria media, e quelle di Arezzo Cuneo Verona e Forlì per la categoria pesante. Registrano invece un calo di prezzo del -12,1% su Padova e Treviso (categoria pesanti) e -12,5% su Treviso (categoria taglia media). Stabili i piccioni e i polli nel complesso. I tacchini registrano un incremento di prezzo del +0,14% su base nazionale, trainato esclusivamente dalla piazza Verona. Le uova registrano un calo del -0,15% rispetto alla scorsa settimana e si attestano su un -9,76% rispetto alla stessa settimana dello scorso anno. Il calo congiunturale delle uova di categoria L (tra 63 e 73 grammi) è trainato dalle piazze di Arezzo e Firenze, mente permane stabile il prezzo delle altre piazze. Per la categoria M (tra 53 e 63 grammi) alle suddette piazze in calo si unisce la Piazza di Forlì che nello specifico registra un calo del -2,0%. Restano invariati i prezzi dei conigli all’origine, mente le carni cunicole scendono del -0,63%. L’andamento del mercato dei conigli risulta omogeneo sulle varie piazze.

Olio

Nella prima settimana di maggio non si sono osservate variazioni di rilievo per il mercato degli oli extravergine e le quotazioni non hanno subito variazioni di rilievo. In lieve calo invece sia l’olio vergine sia l’olio lampante di origine pugliese a causa di una domanda poco attiva mentre è risultato stabile il mercato in tutte le restanti piazze di riferimento.

Anche sul mercato all’ingrosso si sono avuti lievi cali dei prezzi sia per l’olio raffinato d’oliva sia per quello di sansa a causa di una domanda debole e poco propensa all’acquisto. Per gli oli di semi di girasole e mais il mercato è rimasto Invariato rispetto alla precedente settimana mentre si è osservato un rialzo delle quotazioni per quello di arachide a causa di una contrazione dell’offerta.

Vino

Ancora una settimana caratterizzata da una sostanziale stabilità dei prezzi. Il mercato è risultato calmo e la domanda limitata e le poche contrattazioni si sono concluse sulla base di prezzi medi invariati.

I prezzi dei prodotti agricoli del 6 maggio
sono disponibili per tutti i nostri abbonati nell’area riservata

Vitelli di frisona, impennata del 7,89% - Ultima modifica: 2019-05-07T20:14:33+00:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome