Il Convegno biodinamico lancia una borsa di ricerca intitolata a Giulia Maria Crespi  

Il 12 novembre sarà possibile seguire in diretta streaming il 36° convegno biodinamico. Ricerca, innovazione e formazione i temi caldi dell’incontro

In un momento particolarmente difficile per il Paese (e per il mondo intero), segnato dalla riacutizzazione della pandemia da Covid-19, il 12 novembre si terrà a Firenze il 36° Convegno Internazionale dell’Associazione biodinamica (in collaborazione con Apab, Istituto di Formazione e Demeter Italia) dal titolo: “Un’agricoltura di salute – Ricerca, innovazione e formazione per il futuro della terra”.

 

 

Il collegamento avverrà dal Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio che, per motivi di emergenza sanitaria non potrà ospitare il pubblico, il quale dovrà seguire l’incontro in streaming.

Carlo Triarico, presidente dell'Associazione per l'agricoltura biodinamica

Scopo del convegno è porre l'attenzione sul valore del lavoro degli agricoltori biodinamici per la salute umana e dell'ambiente. Diventa dunque fondamentale il sostegno della collaborazione tra agricoltori e ricercatori impegnati per il futuro della nostro pianeta e supportare gli agricoltori nel miglioramento delle loro tecniche operative per attuare gli obiettivi del Green Deal europeo.

Per cercare di venire incontro a questa esigenza, in occasione del convegno saranno presentati metodi innovativi e soluzioni inedite. «Non basta coltivare sano – afferma Carlo Triarico, presidente dell'Associazione biodinamica -; la bioagricoltura deve compiere un’evoluzione radicale, che porti idee libere, relazioni giuste, economie e solidali».

Nell’occasione una trentina di qualificati relatori qualificati scienziati, medici e imprenditori disegneranno e testimonieranno insieme un nuovo modello agricolo, ma anche un nuovo modello di sviluppo, più sostenibile sia a livello sociale che ambientale.

Nel ricordo di Giulia Maria Crespi

«Realizzare questo modello – spiega Triarico -  sarà possibile se avremo il coraggio di essere il cambiamento del paradigma e di chiamare il mondo a raccolta su tali esigenze. Questa è la nostra missione, un compito per tutti e per ciascuno, ancor di più oggi che abbiamo constatato come il disequilibrio dilagante tra l’uomo e la terra richieda una responsabilità e un’azione comune».

agricoltura biodinamica Giulia Maria Crespi
Giulia Maria Crespi

Un momento particolarmente importante nell’ambito dell’incontro a Palazzo Vecchio è rappresentato dalla cerimonia di istituzione della Borsa di Ricerca in agricoltura biologica e biodinamica intitolata a “Giulia Maria Crespi

 «L’iniziativa di istituire questa Borsa di ricerca nasce da un gesto del compianto presidente onorario dell'Associazione per l'agricoltura biodinamica Giulia Maria Crespi – spiega Triarico - e potrà concretizzarsi col sostegno di quanti ne hanno apprezzato e condiviso l’impegno».

Ricerca e formazione

Quando, nel maggio del 2016, fu assegnato a Giulia Maria Crespi dalla Commissione Europea e da Europa Nostra il Premio Europeo del Patrimonio 2016 - Grand Prix -  per tutte le attività svolte nella sua vita a favore del patrimonio culturale, dell’ambiente, dell’agricoltura sostenibile e del paesaggio, lei decise di devolvere la donazione all’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica con lo scopo di istituire una struttura per la ricerca e la formazione delle nuove generazioni in agricoltura e per la salvaguardia delle aziende agricole storiche.

Fu quindi creato AgriFound, un ente che custodisce tuttora quel premio in danaro e che ha vinto nel 2019 il bando del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali con il suo progetto  di ricerca in agricoltura biologica “Modelli di produzione circolari per produzioni tipiche”, che vede come partner Università di Salerno (Unisa-Difarma), Università di Napoli (Unina- Cermanu) e Università della Basilicata (Unibas-Safe).

La sfida del Green Deal

«Riteniamo dunque – afferma Triarico - sia giusto dedicare alla figura di Giulia Maria Crespi una borsa di ricerca che sostenga la crescita necessaria al Paese per affrontare le sfide del Green Deal europeo tramite adeguate competenze.

Confidiamo che questa iniziativa possa trovare l'appoggio di tante persone che, apprezzando il suo operato vogliano partecipare all'istituzione della borsa».

Il convegno, che si aprirà alle 9.15, prevede quattro  sessioni tematiche:

  • le basi scientifiche dell’agricoltura biodinamica,
  • la società scientifica di biodinamica,
  • nuove ricerche e applicazioni in agricoltura biologica e biodinamica,
  • per una agricoltura di salute. 

Per scaricare il programma del convegno
e per accedere alla diretta streaming clicca qui

(Tornando a cliccare troverete sempre l’ultima versione aggiornata)

Il Convegno biodinamico lancia una borsa di ricerca intitolata a Giulia Maria Crespi   - Ultima modifica: 2020-10-27T17:33:11+01:00 da Alessandro Maresca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome