Home Agrofarmaci - Difesa

Agrofarmaci - Difesa

L'uso sostenibile dei prodotti per la difesa delle piante e le tecniche di distribuzione

Cimice asiatica, annata di bassa pressione

Il Servizio fitosanitario della Campania attiva grazie alla collaborazione di Ferrero Hazelnut company una rete di monitoraggio costituita da 111 punti di rilevamento sulla presenza di Halyomorpha halys. A fine luglio registrate presenze sporadiche solo in 7 località regionali

Vite, la fillossera preoccupa sempre di più

Un avversario storico, creduto sotto controllo grazie agli innesti sul piede americano, e che invece riappare con una frequenza preoccupante. Le possibili cause della recrudescenza e le strategie di lotta (preventiva perchè basata su solo due principi attivi registrati)

Scolitidi dei pini, parassiti da monitorare

Pinete in condizioni di stress per la diffusa presenza di Tomicus destruens. Le corrette prassi selvicolturali per ridurre l'infestazione

Tripidi su lattuga e radicchio un fattore sempre più limitante

Frankliniella occidentalis e Thrips tabaci sono i tripidi responsabili di danni diretti e di gravi danni indiretti per la trasmissione di tospovirus. Le strategie di contenimento nel convenzionale e nel biologico

Vite, monitorare sui grappoli i danni della tignoletta

Lobesia botrana: gli interventi curativi e preventivi. L'efficacia e i punti deboli della confusione sessuale

Olivo, il controllo della tignola parte dal monitoraggio

Uso eccezionale del dimetoato solo per la mosca. Come fare fronte invece all'invasione della tignola, ma anche del punteruolo (e come fermare la sputacchina, vettore di Xylella)

Riso: concia e strategie preventive per il controllo del brusone

Massimo sforzo per trovare alternative al triciclazolo, il fungicida cardine nella difesa contro questa pericolosa malattia del riso. Ecco le soluzioni sia per il bio che per il convenzionale

Eriofide vescicoloso, avversità emergente per il pero

In aumento le segnalazioni di attacchi di questo minuscolo fitofago su piante di pero in diverse aree produttive del nord Italia. Le contromisure

Non solo tignoletta tra i lepidotteri fitofagi della vite

La diffusione della confusione sessuale ha favorito la “rivincita” di insetti ritenuti minori come Cryptoblabes gnidiella, Argyrotaenia liungiana; Ephestia parassitella ecc. Come fare? La difesa sostenibile delle tignole della vite è stato il tema trattato in un seminario online dell’AIPP

E-Magazine

Tecniche, prodotti e servizi dalle aziende

Rettangolo

Catalogo Aziende e Prodotti

Un modo semplice per cercare un'azienda o un prodotto!

L'esperto Pac risponde

Approfondimenti sulla politica agricola comune
a cura di Angelo Frascarelli
pac

L'Esperto risponde

I consigli di Terra e Vita agli agricoltori
esperto

Bottone #1

Rettangolo piede

AgriAffaires

Acquisto e vendita macchinari agricoli
AgriAffaires

Coleotteri della medica, limitare i danni con sfalci e insetticidi

Fitonomo, crisomela, afidi, Apion, cecidomia. Quando nel medicaio viene rilevata una presenza elevata di fitofagi è consigliabile anticipare lo sfalcio e, in caso di elevata gravità di attacco, effettuare un intervento insetticida.

Contro i patogeni tellurici è il momento di solarizzare

Solarizzazione e biofumigazione: tecniche biologiche alternative o integrative alla geodisinfestazione chimica. I segreti per ottenere una piena efficacia

Vite, la tignola rigata diventa un problema serio

Il vigneto, negli ultimi anni, con il diffondersi di metodi di lotta basati sulla confusione sessuale nei confronti della tignoletta della vite (Lobesia botrana), e con la revoca di insetticidi esteri fosforici che erano ampiamente utilizzati nei vigneti, ha subito un radicale cambiamento per quanto riguarda l’entomofauna presente, con...
piantina di pomodoro con sclerotina

Disinfestazione del terreno, confermati i soliti due fumiganti

Il controllo di patogeni e fitofagi tellurici rimane un problema aperto soprattutto per le orticole. In mancanza di soluzioni alternative, cloropicrina e 1,3 D continuano ad essere impiegati in deroga a dieci anni (in media) dalla loro revoca
oidio su grappolo di vite Chardonnay

Oidio della vite, quest’anno si scherza poco

Viticoltori del Centro-Sud graziati dalla peronospora, ma per l'oidio è tutta un'altra musica. Le precipitazioni da metà maggio e le alte temperature di fine primavera hanno determinato le condizioni per attacchi eccezionali. Ecco come reagire in regime convenzionale e biologico

La “malattia del ramo giallo” preoccupa l’agrumicoltura mediterranea

È nota in tutto il mondo con il nome cinese “Huanglongbing”. Il rinvenimento dell’insetto vettore aumenta il rischio di un suo prossimo arrivo nel bacino del Mediterraneo.  Un recente webinar dell’AIPP ha focalizzato l’attenzione sulla temibile batteriosi la cui diffusione sarebbe devastante per il comparto degli agrumi italiano

Tornano le forficole: già segnalati molti danni

Elevati danni alla raccolta causati dalle forficole su pesco, albicocco, susino dopo la primavera piovosa. In mancanza di insetticidi registrati si può fare ricorso a metodi alternativi. Ecco quali

Cimice asiatica, lotta biologica al via

La fase operativa del progetto, culminata con i rilasci in campo, è partita da metà giugno, in coincidenza con la deposizione delle ovature della cimice. Per il primo anno il progetto prevede l’esecuzione di lanci di Trissolcus japonicus in 712 siti (300 dei quali in Emilia-Romagna) sparsi sul territorio nazionale.

Residui in frutta e verdura? È il caso di discuterne in...

È quanto ha fatto il webinar su “Integrated Pest Management – Focus su residui di agrofarmaci e sicurezza per i consumatori” organizzato da Arptra, Fruit Communication e Aipp

Cocciniglie, un grave problema per i vigneti a tendone

Planococcus ficus e P. citri: le cocciniglie costituiscono una doppia minaccia soprattutto per i vigneti a tendone di uva da tavola, dove l’ambiente caldo umido offre le migliori condizioni ambientali a questi insetti. Ecco come contrastarle, anche grazie a nuove recenti registrazioni
css.php