Home Cambiamenti climatici

Cambiamenti climatici

L'aumento della temperatura media, l'incremento delle precipitazioni e la siccità, le grandinate e le gelate, il loro impatto diretto in agricoltura in termini di quantità e qualità delle colture e le strategie di prevenzione e difesa

Risorse idriche, l’autunno non risolve i problemi

«Non si può sperare sempre nel propizio andamento delle precipitazioni» afferma Francesco Vincenzi, presidente Anbi. Oggi il 10% dei bacini è interrito, 16 invasi sono incompiuti ed altri  23 devono ancora essere realizzati  

Frutticoltura, la strategia dell’Emilia-Romagna contro i principali nemici

Riunita la Consulta ortofrutticola regionale convocata dall’assessore all’Agricoltura Alessio Mammi. Si è parlato di competitività, frutteti resilienti, gestione del rischio, innovazione e la ricerca, promozione

Agricoltura biologica, boom di polizze contro i rischi climatici

Un rapporto Ismea pubblicato nei giorni del Sana fotografa la situazione delle coperture agevolate nell'agricoltura biologica. Forte espansione ma le aziende assicurate sono solo il 6,3% del totale

Alluvione in Piemonte, pesanti danni per l’agricoltura

Confagricoltura: superato il record storico di pioggia sull’intera regione dal 1958. Allagati i raccolti di riso, soia e mais; frane e smottamenti in collina. Serve un piano per prevenire il dissesto idrogeologico.

Stagione irrigua al termine, ma restano i problemi

Con l’arrivo dell’autunno i Consorzi di bonifica spostano la loro attività primaria dalla gestione delle risorse idriche per le necessità irrigue alla sicurezza idrogeologica. In...

Grappoli appassiti in pre-raccolta? È la traspirazione baby!

Appassimenti di grappoli anche su piante all'apparenza non sofferenti. Un fenomeno mai visto a metà settembre ma che caratterizza estesi areali vitati. La colpa è negli eccessi termici diurni non compensati dalla rugiada notturna. Come reagire?

Grandine in Val di Sole, l’ossimoro causato dal climate change

Una violentissima grandinata causa ingenti danni sui meleti e altri frutteti della Val di Sole. Particolarmente colpite le aree del comune di Caldes, si stimano circa 200 ettari danneggiati su un totale di 300. Sartori (Codipra): «Molti i produttori coperti da assicurazione e dal fondo mutualistico attivato dalla Provincia di Trento»

Pomodoro da industria, per Apo Conerpo un 2020 sotto le attese

L'andamento climatico di fine luglio e inizio agosto ha spento l'entusiasmo per una campagna che si preannunciava molto buona anche grazie alla programmazione delle quantità da produrre concordata con l'industria. Per l'Op emiliana danni limitati ma redditività ridotta al lumicino

Il maltempo flagella il nord. Ma il sud resta a secco

L’Osservatorio Anbi sulle risorse idriche segnala che i Laghi Maggiore e Lario si sono riempiti (78 e 73%). Ma Basilica e Puglia restano a secco. Il 9 settembre l’Anbi presenterà a Roma i progetti definitivi ed esecutivi a sostegno dell’assetto del territorio

E-Magazine

Tecniche, prodotti e servizi dalle aziende

Rettangolo

Catalogo Aziende e Prodotti

Un modo semplice per cercare un'azienda o un prodotto!

L'esperto Pac risponde

Approfondimenti sulla politica agricola comune
a cura di Angelo Frascarelli
pac

L'Esperto risponde

I consigli di Terra e Vita agli agricoltori
esperto

Bottone #1

Rettangolo piede

AgriAffaires

Acquisto e vendita macchinari agricoli
AgriAffaires

grandine

Grandine su meleti e vigneti trentini, danni limitati grazie alle polizze

Danneggiati in modo grave oltre 450 ettari nella zona a sud di Trento. Produttori coperti da una polizza realizzata ad hoc da Codipra e Provincia autonoma, oltre che dai fondi mutualistici

Una seconda bomba d’acqua sul Veneto

Dopo la tempesta del 23 agosto una nuova ondata di maltempo colpisce frutteti e vigneti pronti per la vendemmia radendoli al suolo. Dalle stime di Copagri emergono danni da milioni di euro persi, con ripercussioni sull’indotto

Siccità, Italia fra speranze e apprensioni 

In Lombardia le portate dei navigli sono ridotte mentre nel Ferrarese torna lo spettro del cuneo salino. E per il fine settimana sono previste piogge…
pomodoro da industria

Pomodoro da industria, campagna ok. Per il futuro preoccupa l’acqua

Mondo agricolo e industriale hanno fatto il punto sulla stagione del pomodoro da industria a metà della raccolta. La programmazione ha evitato problemi agronomici e tensioni tra produttori e trasformatori. La qualità è molto buona e il reddito garantito. Ma servono infrastrutture per aumentare le risorse idriche

Maltempo, gravi danni da nord a sud della Puglia per grandinate...

Nelle sei province pugliesi notevoli perdite su tutte le colture: dall’olivo alla vite da tavola e da vino e ai frutteti, dal pomodoro da industria ai meloni e alle angurie e a tanti altri ortaggi. Per il presidente di Coldiretti Taranto, Alfonso Cavallo, «sono le conseguenze dei cambiamenti climatici»

Siccità, preoccupazione per il futuro delle riserve idriche

Con l’arrivo del grande caldo al Centro-Sud servono milioni di metri cubi d’acqua ogni settimana. I dati della Romagna rilevati dall’Osservatorio Anbi sulle risorse idriche confermano il rischio inaridimento lungo la dorsale adriatica dell’italia
siccità Anbi

Siccità, crolla la portata del Po. Difficoltà anche al Sud

L’osservatorio Anbi sulle risorse idriche indica anche che in Puglia e Basilicata in una settimana si sono persi 23 milioni di metri cubi di acqua

Calamità nel Tarantino, perché gli agricoltori non assicurano piante e produzioni?

Per il presidente di Coldiretti Taranto, Alfonso Cavallo, vanno riviste assicurazioni in agricoltura e gestione del rischio

Maltempo, in Puglia e Basilicata ancora nubifragi, grandine e trombe d’aria

Danni ingenti alle produzioni agricole. Molti produttori hanno perduto un anno di lavoro. Le dichiarazioni del presidente di Coldiretti Taranto, Cavallo, e del presidente di Copagri Basilicata, Minichino.

Syngenta lancia il nuovo Good Growth Plan

I modelli esistenti di agricoltura, ancora più messi alla prova dal Covid-19, necessitano che la lotta al cambiamento climatico sia sempre più centrale. Per questo Syngenta, dopo aver raggiunto tutti gli obiettivi fissati nel quinquennio del primo piano per la crescita sostenibile, rinnova il suo impegno
css.php