Convenzione Agea-Caa, anche il Caa Canapa vince al Tar contro l’agenzia

agea
Il tribunale amministrativo riconosce il ruolo dei liberi professionisti e la loro piena legittimità a operare nei centri di assistenza agricola

Dopo la sentenza favorevole ai liberi professionisti di un mese fa, anche il Caa Canapa (Centro autorizzato nazionale assistenza produttori agricoli) degli agrotecnici, ha vinto il ricorso contro la proposta di convenzione con Agea per il 2021 proposta dal direttore dell'agenzia Gabriele Papa Pagliardini. Il Tar Lazio ha emesso la sentenza numero 00477/2021 con cui ha accolto il ricorso presentato lo scorso 5 gennaio 2021 dai legali del Caa Canapa, Fabio Orefice e Antonio Mollo, nei confronti dell'Agenzia generale per le erogazioni in agricoltura. La convenzione prevedeva la presenza di soli operatori  dipendenti nei Caa, estromettendo, senza un chiaro motivo, i liberi professionisti dalle attività dei centri di assistenza agricola.

Liberi professionisti più titolati dei dipendenti

La sezione seconda Ter del Tribunale amministrativo regionale per il Lazio ha invece dato ragione alle migliaia di professionisti che operano nel settore "smentendo l'affermata superiorità (secondo Agea), in termini di tutela degli utenti, di un modulo organizzativo che  imponga la presenza di un certo numero di lavoratori dipendenti rispetto a una struttura che si basi su rapporti di collaborazione con liberi professionisti".

 

 

Il collegio giudicante è andato addirittura oltre evidenziando, come sostenuto dal Caa Canapa nel proprio ricorso, che "con riferimento alle specifiche professionalità operanti all'interno dei Caa, l'ordinamento richiede per i professionisti collaboratori requisiti più stringenti che per i dipendenti". Secondo il Tar, quindi, non solo i liberi professionisti sono pienamente titolati ad operare nei Caa, ma lo sono anche più dei dipendenti.

Bruni: «Continuiamo a lavorare con determinazione»

«Sono molto contento dell'esito di questo  ricorso – ha detto l'amministratore unico del Caa Canapa Stefano Bruni – un esito non scontato, ma nel quale abbiamo sempre creduto,  nella certezza che il diritto costituzionale al lavoro non potesse essere negato ai liberi professionisti. In questi mesi – ha aggiunto – abbiamo continuato a lavorare a testa bassa, come sempre, con questa convinzione. Devo ringraziare per questo tutti i nostri collaboratori, 230 professionisti operanti in 85 sedi territoriali che hanno proseguito a supportare con  professionalità le 20.000 aziende associate dislocate in 15 Regioni. Ora – ha annunciato Bruni – proseguiremo con ancora maggior determinazione affrontando le scadenze che ci aspettano, Campagna Pac e Censimento per l'agricoltura in primis».

Orlandi: «Papa Pagliardini si dimetta»

«Al netto della prosecuzione della lite giudiziaria nei successivi gradi di giudizio – dichiara il presidente del Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati Roberto Orlandi – ora che la verità è stata ripristinata alcune riflessioni sono necessarie, e riguardano tutte il ruolo dell’attuale direttore di Agea, che per 18 mesi ha impegnato l’Agenzia in uno scontro frontale con i liberi professionisti cercando di letteralmente  eliminarli dal Sian, così oggettivamente favorendo i Caa di emanazione datoriale/sindacale».

«Era questa la prima e la principale necessità di Agea?» si domanda retoricamente Orlandi. «Un ente spesso protagonista - come vittima - di frodi milionarie di contributi europei avrebbe forse dovuto dedicare a questo fronte ogni sforzo. Un ente oggetto di critiche quotidiane da parte degli imprenditori agricoli e dei suoi fruitori per inefficienze e ritardi non avrebbe forse dovuto impegnarsi a migliorarsi?».

«Invito il direttore Papa Pagliardini a trarre le debite conseguenze dei risultati dei suoi atti, dimettendosi – conclude Orlandi –. E dove egli non abbia questa sensibilità istituzionale dovrebbe essere il ministro Patuanelli ad accompagnarlo alla porta».

Convenzione Agea-Caa, anche il Caa Canapa vince al Tar contro l’agenzia - Ultima modifica: 2021-06-11T18:17:14+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome