Agrumi, via libera al Fondo nazionale. Dieci milioni per la filiera

agrumi
Approvato in Conferenza Stato-Regioni il decreto che avvia il Fondo nazionale agrumicolo, Al settore andranno 10 milioni: 6 nel 2019, 4 nel 2020

L'annuncio era stato dato a novembre (leggi qui) quando il sottosegretario Alessandra Pesce aveva preannunciato misure straordinarie per il settore agrumicolo, in crisi di redditività.

Oggi si chiude il cerchio. È stato infatti approvato in Conferenza Stato Regioni lo schema di decreto del Ministero per le Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, di concerto con il Ministero dell'Economia, per avviare il Fondo nazionale agrumicolo.

Le risorse disponibili per gli agrumi sono pari a 10 milioni di euro, 6 milioni 2019 e 4 milioni 2020 e la loro articolazione è frutto del lavoro di concertazione con le parti produttive espresso nel tavolo agrumicolo di novembre 2018.

«Abbiamo mantenuto l'impegno preso con tutta la filiera al tavolo agrumicolo - commenta il sottosegretario alle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Alessandra Pesce con delega all'ortofrutta, grazie al lavoro fatto con il Mef e le Regioni oggi siamo pronti a far partire le azioni del Fondo nazionale per il settore. Sono passi concreti per dare risposte a un settore, quello degli agrumi, prezioso per il sistema agroalimentare nazionale».

Il sottosegretario precisa che «diamo sostegno agli investimenti degli agrumicoltori attraverso il rinnovo varietale; abbiamo stanziato, infatti, 8 milioni per l'avvio di questa azione che andrà ulteriormente rafforzata. Poi agiamo sul fronte dei consumi con campagne di comunicazione istituzionale mirate anche per valorizzare le produzioni di agrumi di eccellenza Dop e Igp. Azioni - conclude - che si sommano all'autorizzazione di poche settimane fa con la Cina per la spedizione aerea delle nostre arance che va ad aprire possibilità interessanti».

Tre aree di azione

In particolare, spiega il ministero, la norma prevede tre aree di azione: 8 milioni di euro per la concessione di contributi per il sostegno al ricambio varietale delle aziende agrumicole danneggiate dal virus tristeza e del mal secco; 1,5 milioni di euro per il finanziamento di campagne di comunicazione istituzionale e promozione rivolte ai consumatori per sostenere la competitività e la qualità del settore agrumicolo; 500 mila euro per la concessione di contributi per la conoscenza, salvaguardia e sviluppo dei prodotti agrumicoli Dop e Igp.

Agrumi, via libera al Fondo nazionale. Dieci milioni per la filiera - Ultima modifica: 2019-02-21T18:12:17+00:00 da Gianni Gnudi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome