Al tedesco Lins la presidenza della Commissione Agricoltura dell’Europarlamento

Norbert Lins
Definiti gli uffici di presidenza delle 20 commissioni del Parlamento Europeo. All’Italia due presidenze e cinque vice. All’esponente tedesco del Ppe Norbert Lins il ruolo che fu di Paolo De Castro

È L'esponente tedesco del Ppe Norbert Lins il nuovo presidente della Commissione agricoltura dell'Europarlamento. Lins ha battuto con 36 voti su 48 votanti la sfidante Maxette Pirbakas, originaria della Guadalupa e candidata di Identità e Democrazia, lo schieramento di cui fanno parte Lega e Raggruppamento nazionale, il partito di Marine Le Pen.

Europarlamento in seduta plenaria

Mandato decisivo per la nostra agricoltura

Paolo De Castro

Immediate le congratulazioni di Paolo De Castro, che ha coperto questo ruolo nel recente passato. «Ci aspettano anni di intenso lavoro insieme – scrive De Castro -. La prossima legislatura ci vedrà affrontare sfide decisive per il futuro della nostra agricoltura. Solo una Commissione Agricoltura e un Parlamento UE forti ed uniti potranno rispondere adeguatamente alle richieste di oltre 10 milioni di agricoltori e 500 milioni di cittadini europei».

Lins sarà affiancato dal primo vicepresidente Francisco Guerreiro (Greens/EFA, Portogallo) e dal secondo vicepresidente Daniel Buda (EPP, Romania).

All’Ambiente l’ex leader del WWF francese

In tutto sono 20 le commissioni del Parlamento europeo che sono state elette tra il 10 luglio e oggi. Dureranno in carica per i prossimi due anni e mezzo. Alla guida della Commissione ambiente, la più numerosa dell'Europarlamento, andrà Pascal Canfin, liberale macroniano già presidente del Wwf Francia, eletto per acclamazione. Il tedesco David McAllister del Partito popolare è stato confermato per acclamazione alla guida della commissione Affari esteri. All'eurodeputato fiammingo dell'N-Va Johan Van Overtveldt, del gruppo Ecr, è invece andata la presidenza della commissione Bilanci.

Gli italiani votati

Tra i prescelti due italiani per la presidenza e 5 vicepresidenti.

In particolare, Antonio Tajani (Fi) è stato nominato alla guida della commissione Affari costituzionali, mentre Roberto Gualtieri (Pd) è stato confermato alla commissione Problemi economici e monetari.

I cinque italiani vicepresidenti sono: Caterina Chinnici (Pd) alla commissione Bilancio, Patrizia Toia (Pd) all'Industria, Giuseppe Ferrandino (Pd) alla Pesca, Raffaele Stancanelli (Fdi) alla commissione Giuridica e Pietro Bartolo (Pd) alle Libertà civili. Le commissioni trattano proposte legislative, nominano i negoziatori per condurre colloqui con i ministri dell'Ue su iniziative legislative, adottano relazioni, organizzano audizioni e controllano altri organi e istituzioni dell'Ue.

Il “cordone sanitario” anti euroscettici

Le votazioni sono state accolte non senza spunti polemici da parte dell’opposizione “sovranista”. Che non è riuscita a piazzare nessuno dei suoi candidati a causa di un cosiddetto “cordone sanitario” allestito dalle forze europeiste. Il chiaro obiettivo era quello di evitare che i gruppi euroscettici conquistassero posizioni apicali all'interno dell'Eurocamera.

Al tedesco Lins la presidenza della Commissione Agricoltura dell’Europarlamento - Ultima modifica: 2019-07-12T14:05:26+00:00 da Lorenzo Tosi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome