Con seme autoprodotto niente “de minimis”

    Obbligo dell’impiego di sementi certificate di grano duro

    Domanda

    Sono un perito agrario e vorrei porre due quesiti sull’utilizzo di sementi certificate nel grano duro.
    1. Un’azienda agricola impiega il proprio seme di grano duro, ha diritto all’aiuto accoppiato, ma non da diritto all’aiuto de minimis. Giusto?
    2. Un’azienda agricola utilizza semente certificate, sottoscrive il contratto di filiera e ha diritto ad entrambi i premi. Giusto?

    Questo contenuto è riservato agli iscritti al sito.

    Hai già effettuato la registrazione al sito?
    Fai per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati.

    Non hai ancora effettuato la registrazione al sito?
    Registrati qui per accedere a questo articolo e a tutti i contenuti a te riservati: è un’operazione semplice e veloce.

    Abbonati a Terra e Vita o ad una delle riviste Edagricole per avere accesso all’intera banca dati dell’Esperto Risponde.

    Con seme autoprodotto niente “de minimis”
    - Ultima modifica: 2022-02-01T10:44:37+01:00
    da Barbara Gamberini
    Con seme autoprodotto niente “de minimis” - Ultima modifica: 2022-02-01T10:44:37+01:00 da Barbara Gamberini

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento
    Per favore inserisci il tuo nome