Alleanza italo-olandese in nome del biologico

Roberto Pinton di Eop e Bavo van den Idsert di Bionext
Il biologico si basa sulla fiducia del consumatore e la fiducia si conquista con la corretta informazione. Biols (BIOrganicLifestyle.eu) è un progetto italo-olandese che mira, nel prossimo triennio, a promuovere il settore biologico e aumentare le quote di mercato in Francia, Germania e Italia.

BIOrganicLifestyle.eu (in breve: Biols) è un progetto internazionale, proposto dai maggiori enti del settore agroalimentare biologico italiano ed olandese per rafforzare la considerazione del settore agroalimentare biologico europeo in tre mercati interni (Germania, Italia e Francia) e incrementare la quota dei prodotti biologici sul mercato europeo, evidenziandone le caratteristiche specifiche.

Il biologico come stile di vita

I mercati target mostrano un grande potenziale commerciale (sia in termini di volume che di valore), soprattutto sulla base del crescente interesse per i prodotti con logo biologico europeo, tra cui spiccano l’olio extravergine di oliva, il vino, i cereali, la frutta e la verdura.

L'obiettivo è entrare in stretto contatto con i consumatori di Italia, Francia e Germania per aumentare il valore percepito dei prodotti biologici europei.

La presentazione del progetto nel corso della 31esima edizione di Sana a Bologna

Testimoniare la qualità e il rigore del bio

Le organizzazioni proponenti sono EOP – European Organic Partners e BioNext: la loro collaborazione contribuisce ad accrescere il valore aggiunto dell’intero progetto.

European Organic Partners e BioNext condividono la stessa opinione sui metodi di produzione biologica europea e desiderano enfatizzare la qualità e il rigore degli standard di produzione.

Le attività propongono un messaggio "organico" e unico indirizzato a diversi gruppi target (consumatori, commercianti e influencer) per garantire informazioni dettagliate e chiare sugli alimenti biologici e sui loro effetti positivi sullo stile di vita e sulla dieta. Durante il triennio, il programma promuoverà diversi prodotti biologici attraverso attività di contatto diretto definite sulla base delle caratteristiche dei gruppi target.

La sfida della consapevolezza alimentare

"Think organic" punta ad essere il nuovo stile di vita del consumatore europeo. Il cibo biologico sta diventando sempre più una questione cruciale in Europa. I consumatori sono ora più preoccupati per le loro abitudini alimentari (da dove provengono i prodotti e come sono stati trattati); negli alimenti e nelle bevande biologici trovano risposte chiare e garanzie di sostenibilità, sicurezza e gusto.

Di conseguenza, il settore biologico in Europa sta crescendo più velocemente di qualsiasi altro nel comparto alimentare e delle bevande, e questa tendenza positiva continuerà anche nei prossimi anni. I prodotti biologici che il progetto promuove sono ovviamente certificati in conformità con il regolamento biologico europeo e al sistema di qualità UE.

In linea con le politiche Ue

È molto importante aumentare la consapevolezza tra gli operatori commerciali e i consumatori in merito al logo biologico europeo e accompagnarli in scelte consapevoli, aiutandoli a riconoscere tra prodotti certificati biologici e altri con sole etichette fantasiose come "bio-friendly", "Naturale", "dalla natura", "verde", "sostenibile", "eco-compatibile", prive di un quadro normativo e di controllo.

L’attività mira anche a aumentare la conoscenza del marchio europeo e dei suoi valori (in Francia e in Germania i consumatori riconoscono di più i marchi nazionali AB e BioSiegel!)

L’intera strategia di BIOrganic.Lifestyle.EU, EOP e Bionext è in linea con le politiche dell’Unione a sostegno della produzione e del consumo di prodotti biologici e trasmetterà messaggi sulle pratiche alimentari corrette, sulle caratteristiche specifiche dei metodi di produzione agricola nell'Unione e del regime di qualità biologico, in particolare in termini di sicurezza alimentare, tracciabilità, autenticità, etichettatura, aspetti nutrizionali…


Le componenti del Progetto

 EOP – European Organic Partners S.C.R.L. (Italia). è un consorzio costituito nel 2017 per "Promuovere e informare il consumatore sull'agricoltura biologica". Rappresenta il mercato italiano del biologico sulla base del fatto che i soci del suo promotore AssoBio rappresentano ben oltre il 50% del valore del mercato italiano. Possono aderire a EOP solo imprese attive nel campo della ricerca, formazione, promozione, produzione, trasformazione, distribuzione, consumo e consumerismo, servizi nel settore dell'agricoltura biologica. Il Consorzio si propone di promuovere la produzione e il commercio dei prodotti di produzione biologica e ogni utile iniziativa intesa a diffondere, promuovere e salvaguardarne le caratteristiche peculiari.

BioNext (Paesi Bassi). è l'organizzazione della filiera olandese per l'agroalimentare biologico; funge da portavoce delle aziende biologiche ed è il punto di riferimento per tutte le parti interessate all'agricoltura e ai prodotti biologici (società civile, governo, politica, media e consumatori). L'organizzazione è senza scopo di lucro ed è costituita da tre soci: BioHuis (agricoltori biologici), BioNederland (commercianti e trasformatori biologici) e Biowinkelvereniging (negozi specializzati in prodotti biologici). Le tre associazioni rappresentano ciascuna oltre il 70% del loro mercato. Anche Bionext e i suoi soci hanno forti relazioni con le altre organizzazioni biologiche in Europa. Bionext esprime un componente del consiglio direttivo di IFOAM EU, Biohuis è rappresentata nel gruppo IFOAM Farmers e nel Copa Cogeca, BioNederland è rappresentata nell'Opta-EU (Organic Processing & Trade Association).


Il Progetto in Cifre

Le attività di promozione e di informazione dei metodi e dei prodotti di produzione biologici sui 3 paesi - oggetto del Grant Agreement sottoscritto con CHAFEA - sono indirizzate a diversi gruppi target con obiettivi specifici (consumatori, dettaglianti, Ho.re.ca e giornalisti) e saranno sviluppate in un periodo di tre anni (2019-2021).

Per lo sviluppo delle attività dirette (partecipazione a fiere, promozioni PPVV, incoming, workshop, seminari, press event, ADV, ecc) è stato approvato il budget complessivo di € 8.019.255,35, a cui è riconosciuto un contributo di € 6.415.402,28, pari all’80% del valore della spesa ammessa.

PAESE TARGET BUDGET
Anno1 2.714.469
Francia 625.945
Germania 713.910
Italia 1.319.122
Progetti trasversali 55.492
Anno2 2.623.593
Francia 618.292
Germania 713.326
Italia 1.270.821
Progetti trasversali 21.154
Anno3 2.681.193
Francia 627.533
Germania 713.605
Italia 1.318.725
Progetti trasversali 21.330
TOTALE 8.019.255

 

Alleanza italo-olandese in nome del biologico - Ultima modifica: 2019-09-10T13:54:42+00:00 da Lorenzo Tosi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome