Orzo, ottime performance delle varietà di RV Venturoli

Su Ellen ha prodotto fino a 105 q/ha. In arrivo il nuovo ibrido SY Dakoota

I risultati produttivi delle trebbiature di orzo 2021 premiano le varietà RV Venturoli. Raccolti abbondanti e di buona qualità hanno interessato prevalentemente le regioni del Nord e alcune regioni del Centro. Su Ellen ha prodotto una media di 105 quintali /ettaro in Veneto su 6 ettari; in provincia di Bologna una media di 95,4 quintali/ettaro su 17 ettari alla Società Agricola Malvasia, a Baricella.

Grandi performance

Altre performance: orzo ibrido Su Hylona: 618 quintali su 6 ettari (103 q/ha) in provincia di Brescia. Orzo polistico Su Ellen: 420 quintali su 5 ettari (84 quintali/ha) all’Azienda agricola Casetta di Zambelli a San Giorgio di Piano, in provincia di Bologna. Sempre l’orzo polistico Su Ellen: 95 quintali/ettaro in zona Persiceto; 85 quintali/ettaro – Azienda agricola Benetti Mario nella zona collinare di Forlì; 72 quintali/ettaro – Cooperativa La Pineta a Cerignola, provincia di Foggia. L’orzo distico Bente: media di 75 quintali/ettaro nel Bolognese e una media di 65 quintali/ettaro in Friuli.

Importante novità

«Presto – dice il commerciale di RV Venturoli Mirco Malossi – la nostra gamma Orzo si amplierà con l’ingresso di un nuovo orzo ibrido nel catalogo 2021-22, l’orzo SY Dakoota (tecnologia Hyvido), novità esclusiva di RV Venturoli”. E prosegue: «Abbiamo un catalogo completo con grandi campioni di produzione, come l’orzo ibrido Su Hylona e la varietà Su Ellen, e orzi dalle qualità maltarie affermate, come Korbina e Fandaga, a cui si aggiunge il distico alternativo a taglia bassa Bente».

Grande riscossa

Coltivazione dalla capacità di adattarsi a vari climi e territori e con bassa necessità di acqua, l’orzo è uno dei cereali più antichi e coltivato da millenni, soprattutto per la produzione di bevande come la birra.

Poi per molto tempo questa coltura è stata trascurata, ma negli ultimi anni, grazie anche all’orientamento verso diete sempre più attente a ciò che consumiamo, la domanda è risultata in continuo aumento convincendo molti coltivatori a tornare verso questa produzione.


RV Venturoli, una storia di successi

RV Venturoli è una società sementiera bolognese leader di mercato nei frumenti ibridi, nella soia e nei cereali come sorgo, frumenti e mais. Un’azienda di successo su basi famigliari fin dal 1932 quando Luigi Venturoli decise di iniziare la produzione e commercializzazione di sementi di cereali.

L’azienda fin dall’inizio si impegnò per elevare la qualità dei prodotti ai massimi livelli, tanto che nella tenuta di San Rossore, di proprietà del Re d’Italia, veniva coltivato il frumento Venturoli. Oltre 40 anni fa l’azienda iniziò una storica collaborazione con la ditta francese Semences de Provence lanciando in Italia la coltura del sorgo da granella di cui tuttora è leader di mercato.

Nel 2006 RV Venturoli fu protagonista di una rivoluzione nel mondo sementiero italiano col lancio – in collaborazione col gruppo tedesco Saaten Union - dei frumenti teneri ibridi, una grande innovazione tecnologica che garantisce più produttività, più sanità, più stabilità produttiva e più rusticità alle piante. Oggi circa 1.500 imprese agricole del Nord, Centro e Sud Italia seminano con successo i frumenti ibridi Venturoli su una superficie complessiva di oltre 10mila ettari in continua ascesa. La società, con sede a Pianoro alle porte di Bologna, è diretta da Vittorio Venturoli e dalla moglie Reinhild End.

Orzo, ottime performance delle varietà di RV Venturoli - Ultima modifica: 2021-09-02T11:27:55+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome