Fruit Logistica, felice esordio per le orticole di Top Seeds

    Top Seeds ha fatto debuttare a Berlino i due nuovi brand Amai e Ikigai e la varietà Orange di peperone lungo, con il caratteristico color arancio

    Il debutto a Fruit Logistica di Top Seeds International, la ditta sementiera specializzata nello sviluppo di varietà ibride di ortaggi, è stato all’insegna delle novità: da una parte la sua ricca proposta varietale (pomodori, peperoni, cetrioli, melanzane, meloni e angurie) e, dall’altra, i nuovi brand Amai e Ikigai.

    «L’orticoltura è un settore in continua evoluzione – ha detto Gianni Bernardotto, Ceo di Top Seeds International - e, per stare al passo con le esigenze del mercato, il nostro obiettivo è quello di sviluppare varietà orticole con caratteristiche desiderabili e un’ampia gamma di resistenze genetiche. Con l’ingresso di due nuovi brand riusciamo già a raggiungere queste aspettative».
    Il nuovo marchio Amai include la varietà Orange, peperone lungo, di color arancio, dalla polpa ottima sia per il consumo fresco sia per l’industria e dal gusto eccezionale. Facilmente riconoscibile grazie al suo aspetto, si distingue anche per la buccia molto sottile, il minor quantitativo di semi e l’ottima conservabilità.

     

    Pomodori cherry e mini-cherry

    Insieme a questa nuova varietà, l’azienda ha presentato anche la linea Ikigai, ovvero il pomodorino cherry plum Yuka e il mini-cherry giallo Mini On. Il primo, dai grappoli eleganti e uniformi, ha frutti di colore arancione dal peso medio di 30-35 grammi e ottima tolleranza alle spaccature. Il secondo, invece, è un pomodoro per raccolta a frutto singolo caratterizzato da fioriture abbondanti, di colore giallo e con un peso medio di 15 grammi.

    Tra le cultivar da utilizzare in serra e pieno campo, Top Seeds ha ricevuto ottimi riscontri dalla linea Tomachoc, l’intera gamma di pomodori dal colore e la forma inconfondibile, caratterizzata da eccellenti proprietà organolettiche ed elevato contenuto in licopene e carotenoidi, pensata sia per il consumo fresco che per l’industria.