Cereali. Prezzi nazionali (12 ottobre)

prezzi dei cereali frumento tenero 12 ottobre 2017 terra e vita
Cereali: frumento tenero, frumento duro, mais, cereali foraggeri e oleaginose

Terra e Vita Frumento tenero

Si mantengono i segnali delle ultime settimane con i grani di forza che sentono la pressione ribassista delle alternative Europee e di una domanda che si mantiene presente ma limitata alle coperture di breve termine. I grani “misti” vedono ulteriormente ridursi la disponibilità dell’origine locale, ma la disponibilità di comunitario ed estero più che copre le richieste dal settore alimentare umano. Coperture che si riducono in regime di prezzi pressoché ai livelli della scorsa settimana con il “tipo Bologna” che cede 1 €/t per un partenza sui 224 €/t; “misti” e “bianchi” stabilir a 190 €/t e 200 €/t arrivo; origine Austria 15% proteina a sui 233-234 €/t (-1), con gli “spring” sempre attorno ai 270-272 €/t reso molino Nord.

 

cereali frumento duro 12 ottobre 2017 terra e vita

Terra e Vita Frumento duro

La settimana è di consolidamento dopo il recente calo registrato al Sud, con l’inattesa asta Tunisina a polarizzare l’attenzione degli operatori per la possibilità di vedere esportare grano Italiano (Sicilia?). Su Foggia domanda rivolta al prontissimo con prezzi che per il Fino 13% proteina restano sui 235 €/t, a sconto di 10-20 €/t i mercantili; al Nord cedono sia Milano che Bologna di un 3 €/t di fatto riallineandole ai prezzi del Centro-Sud. Molini poco propensi ad allungare le scorte dopo la revisione dei raccolti mondiali e in attesa delle decisioni Comunitario sui residui dei pesticidi (Glifosato); Fino proteico sui 230-233 €/t arrivo Nord e comunitario a premio di un 5-10 €/t CIF porto Italiano.

 

cereali mais 12 ottobre 2017 terra e vita 

Terra e Vita Mais

Prosegue il lento declino della quotazioni del mais locale che in senso assoluto resta abbastanza allineato alle alternative Europee e del Mar Nero. La disponibilità più che copra la limitata domanda e già si parla di vendite sulla prossima campagna 2018/19 a livelli simili agli attuali. Il settore zootecnico non sostiene il mercato, paventando interesse a sostituire in parte la percentuale di utilizzo con grano. Il mais “generico” vale un 174-178 €/t, con il mais “con caratteristiche” a premio di 5 €/t, ma ormai prossimo ai 180 €/t arrivo (-1); comunitari in calo a 182-184 €/t (-1) reso con l’origine Ucraina invariata sull’Ager Bologna a 175 €/t.

 

prezzi dei cereali foraggeri e oleaginose 12 ottobre 2017 terra e vita

Terra e Vita Cereali foraggeri e oleaginose

Cereali Foraggieri: il sorgo continua ad essere molto legato all’andamento dei teneri di fatto invariati con rispettive quotazioni a 170 €/t e 185 €/t arrivo mangimificio. Orzi che dopo settimane di ripresa si confermano tenuti ma invariati sui 170-172 €/t reso. Oleaginose: la soia nazionale si disallinea su Bologna con un +7 €/t a cui fa specchio il +2 €/t di Milano (che troviamo anche sulle origini estere). Mercato instabile anche per effetto valutario; la nazionale quota sui 370-380 arrivo con l’alternativa estera poco sopra i 372 €/t (+3).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome