Latte di pecora, stagione record per le coop sarde

latte
A due anni dalla vertenza dei pastori sardi la situazione è notevolmente migliorata per quanto riguarda il circuito della cooperazione

Stagione record per il latte sardo, con il prezzo volato anche a 1,09 euro al litro. A due anni dalla vertenza dei pastori, la Lega delle cooperative ha fatto il punto sull'andamento del mercato latte e del pecorino. Un settore che produce ogni anno oltre 300 milioni di litri di
latte, garantisce occupazione a 40mila addetti, con un fatturato di 400 milioni di euro.
«Il 65% della produzione nazionale dell'ovicaprino è in capo alla Sardegna - ha detto Daniele Caddeo, direttore generale di Legacoop Sardegna -. Di questo ammontare, il 72% è prodotto dalle aziende legate a Legacoop».

I numeri della cooperazione

Poi le cifre. Nel 2019 il mondo delle cooperative è riuscito a pagare il latte a 0,94 euro, mentre nel 2020 il prezzo del latte è stato pagato a 1,09 centesimi per gli aderenti a Legacoop e a 1,03 alle coop non aderenti. Il direttore di Legacoop ha chiarito anche un altro aspetto. «Se tutto il latte trasformato fosse stato pagato come quello della cooperazione avremmo sviluppato 360 milioni, se invece fosse stato pagato tutto a 0,85 avrebbe generato 280 milioni. C'è una forbice di 70 milioni di euro».

 

 

A ricostruire gli altri aspetti della vertenza il presidente di Legacoop Sardegna Claudio Atzori. «Quando si parlava di latte pagato a 60 centesimi, quella campagna l'abbiamo chiusa a 0,94 oggi la stiamo chiudendo a 1,09 - ha detto Atzori -. Quella vertenza ha chiamato tutti in causa, anche il mondo della cooperazione che aveva meno colpe ma ha aperto gli occhi per migliorare la situazione. Abbiamo condiviso quella protesta perché il prezzo del latte era veramente baso così come quello del formaggio».

Centinaio: lavorato per la programmazione

Il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, ha illustrato le iniziative messe in campo per affrontare la vertenza. Il sottosegretario ed ex ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio ha ricostruito l'intera vicenda che l'ha visto partecipe in prima persona proprio due anni fa. «È stato fatto un lavoro in cui si è dimostrato che quando si vogliono raggiungere obiettivi e ci sono persone perbene e competenti si riesce. Mi dicevano che interessava una programmazione non soldi subito».

Latte di pecora, stagione record per le coop sarde - Ultima modifica: 2021-07-09T15:19:44+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome