Lattarulo: «I periti agrari avranno sostegno»

Periti Agrari
Bernardino Lattarulo, coordinatore della Gestione Separata Periti Agrari in Enpaia
Il coordinatore della Gestione Separata Periti Agrari conferma che ad oggi sono oltre mille le richieste pervenute per l’integrazione di reddito prevista dal Cura Italia. Tutte ritenute ammissibili

Bernardino Lattarulo, coordinatore della Gestione Separata dei Periti Agrari in Enpaia, a seguito del decreto interministeriale che ha fissato le modalità di attribuzione del fondo per il reddito di ultima istanza (istituito dal decreto Cura Italia) anche per i lavoratori autonomi e i professionisti iscritti alle casse di previdenza privata, spiega quali azioni la Gestione Separata Periti Agrari ha attivato per fronteggiare l’emergenza Covid 19.

A quali fondi avete attinto per l’erogazione dei 600 euro previsti dal decreto?

Le anticipazioni dei fondi sono garantite dalla disponibilità di cassa. Si conferma che appena ricevuta l’approvazione dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sono state subito erogate ai richiedenti.

Qual è l’impatto delle anticipazioni degli importi sui conti della gestione separata?

Il contributo di ultima istanza, sebbene gestito dalla Gestione Separata, non impatta sui conti della stessa in quanto opera in termini di anticipazione per conto del governo.

Quanti sono i periti agrari che hanno beneficiato del bonus?

In data 8 aprile sono state esaminate tutte le istanze pervenute riguardanti il primo invio previsto dal Ministero, per un totale di 1.056 richieste, e sono state tempestivamente inviate allo stesso tutte quelle ritenute ammissibili, nel rispetto delle condizioni previste dal Decreto Interministeriale di esecuzione dell’Art 44 del Dl Cura Italia.

Quali iniziative avete attivato per l’emergenza Covid 19 come Gestione Separata Periti Agrari?

In piena emergenza, in perfetta sintonia con la struttura di Enpaia, ci siamo da subito attivati con delle prime misure a favore degli iscritti alla gestione dei periti agrari, quali: la sospensione di tutti i pagamenti, inclusi i piani di rateizzazione, ricompresi nell'arco temporale dall'8 marzo 2020 al 15 gennaio 2021, differiti al 30 gennaio 2021. È inoltre prevista la possibilità di rateizzazione - in tutto o in parte - in ulteriori dieci rate mensili. E ancora, abbiamo approvato un sussidio una tantum in caso di contagio da Covid 19 così articolato:

- 10.000 € in caso di morte.
- 2.500 € in caso di ricovero superiore a 10 giorni.
- Assistenza sanitaria di 30 € per ogni giorno di ricovero per un massimo di 450 €.
- 1.500 € in caso di ricovero fino a 10 giorni o di sola positività al Covid 19 con obbligo di auto isolamento.

Inoltre, abbiamo incrementato il contributo fino a 450 € di sostegno per favorire la sottoscrizione di polizze sanitarie estese a tutta la famiglia dell’iscritto. E abbiamo costituito un fondo liquidità a favore degli iscritti che prevede un contributo fino a 600 € per l’apertura di linee di credito con banche convenzionate per la copertura dei costi di istruttoria e degli interessi del primo anno.

Sono all'esame della nostra Commissione altre misure, sempre collegate all'emergenza Covid 19, come l’autorizzazione a poter ridurre i versamenti contributivi per l’anno corrente fino al 50% del dovuto, e un sostegno una tantum ai pensionati ancora in attività esclusi dal decreto del governo.

Quanti periti agrari dallo scattare dell’emergenza hanno sospeso la loro attività autonoma o libero-professionale?

Al momento non siamo in grado di poter definire una soglia di riduzione, ossia quale sarà l’effettivo impatto in termini di limitazione dell’attività professionale. Perché le attività professionali dei Periti Agrari sono molteplici e intervengono in vari settori della produzione primaria e dell’assistenza tecnica specializzata. Di certo le limitazioni di movimento stanno avendo un serio impatto sulle attività e di conseguenza lo saranno sui redditi dei prossimi mesi. Siamo ancora in piena emergenza ed è prematuro fare previsioni. Purtroppo la sensazione è che ci sarà una forte contrazione delle attività con il perdurare delle limitazioni, benché necessarie.

Lattarulo: «I periti agrari avranno sostegno» - Ultima modifica: 2020-04-17T16:29:01+02:00 da Laura Saggio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome