Una nuova sede per Agribios Italiana

agribios italiana nuovo stabilimento
Il nuovo stabilimento di Agribios Italiana.
Il nuovo stabilimento investe sull’Industria 4.0 guardando al futuro con fiducia

Un’area di 16.500 mq, di cui ben 8.500 coperti e destinati agli uffici, alla produzione e al magazzino. Agribios Italiana trasferisce la storica sede di Limena nel nuovo stabilimento di Villafranca Padovana (Padova).

La nuova struttura

Una struttura progettata per assecondare le necessità di espansione dell’azienda, anche grazie alla forte crescita della divisione home&garden Il Paese Verde, nata dalla volontà di mettere a disposizione degli hobby-farmer il bagaglio di esperienze e competenze tecniche sviluppate nel settore agricoltura in quasi 50 anni, che ha il suo cuore pulsante proprio nello stabilimento di Villafranca Padovana.

Dal 1973, infatti, Agribios Italiana sviluppa e realizza fertilizzanti organici e organo-minerali per l’agricoltura biologica e convenzionale, coniugando qualità e innovazione a una salda visione di rispetto e sostenibilità ambientale.

Un concetto ribadito anche dalla scelta di dotare la nuova sede con ben 300 mq di pannelli fotovoltaici, per una produzione di 50 kWh di energia che copriranno circa il 50% del fabbisogno giornaliero.

Il nuovo stabilimento è stato interamente realizzato in ottica Industria 4.0 con un elevato grado di automazione e controllo su tutta la produzione. 6 le linee di confezionamento automatico: 3 per sacchi da 5 a 25 kg; 1 per buste da 200 gr a 1 kg; 2 per prodotti liquidi da 125 gr a 30 kg, con 3000 posti pallet a scaffale e 2 baie di carico per una capacità produttiva totale di quasi 30mila pezzi al giorno tra i vari formati.

Altri progetti

In contemporanea con il progetto del nuovo stabilimento di Villafranca Padovana, l’Azienda sta portando avanti anche l’ampliamento e l’ammodernamento della sede di Canneto sull’Oglio, in provincia di Mantova, attraverso la realizzazione di nuovi capannoni per circa 9.000 mq, destinati allo stoccaggio di materie prime organiche. Finalità principale del nuovo complesso la riduzione dell’impatto ambientale: sono stati adottati impianti di ultima generazione per l’abbattimento di polveri e odori e l’installazione di oltre 500 kwh di impianto fotovoltaico è in corso di valutazione.

L’operazione si inserisce in un progetto di crescita che si è tradotto in un aumento del capitale sociale da 31.200 a 2.000.000 di euro. Un significativo rafforzamento patrimoniale per sostenere gli importanti piani di investimento in corso e programmati per i prossimi anni.

Lo scopo della nuova sede e le prospettive future

Giovanni Gabriele Ravagnan CEO di Agribios Italiana.

«Agribios Italiana sta proseguendo nel suo percorso di crescita con nuovi investimenti in strutture, persone e competenze. – dichiara Giovanni Gabriele Ravagnan, Amministratore Unico dell’azienda. Questo ci consentirà di essere ancora più efficaci sul mercato e di posizionarci come punto di riferimento per tutti gli interlocutori che in questi anni ci hanno premiato con la loro fiducia. Il focus rimane su prodotto e servizio: vogliamo sviluppare soluzioni adeguate alle nuove sfide che l'agricoltura dovrà affrontare nel prossimo futuro».

Il trasferimento presso la nuova sede ha visto anche un incremento della forza lavoro, con l’assunzione di 2 dipendenti che si aggiungono ai 30 già operativi nelle due sedi.

Agribios Italiana si appresta a chiudere il 2022 con un giro d’affari che si attesterà attorno ai 25.000.000 di euro, un risultato positivo che segna un deciso incremento rispetto all’esercizio precedente e iscrive questa realtà tra le eccellenze nel settore. Un player affidabile e ambizioso, capace da una parte di valorizzare con i suoi prodotti le performance delle attività agricole, dall’altra, attraverso il brand Il Paese Verde, di accompagnare gli hobby farmer nella cura delle piante, sempre nel massimo rispetto della qualità, delle risorse e dell’ambiente.

Una nuova sede per Agribios Italiana - Ultima modifica: 2022-11-16T16:00:46+01:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome