Caa liberi professionisti compie 20 anni: nove mesi di iniziative

Presente in 13 regioni per offrire consulenza alle aziende agricole. Appuntamento il 23 luglio al Lingotto di Torino con un evento celebrativo

“Professionisti al servizio dell’agricoltura italiana - Venti anni di Caa Liberi Professionisti: confronto per un nuovo modello di agricoltura 4.0, fra Green Deal e competitività”. Si terrà venerdì 23 luglio a Torino – ore 9.30 al Centro congressi Lingotto (Sala 500) – l’evento celebrativo per il ventennale del Caa del Gruppo Liberi Professionisti.

Nato a Torino nel 2001, il Caa del Gruppo Liberi Professionisti celebra i vent'anni di attività sul territorio nazionale con una serie di iniziative che partiranno il 23 luglio e proseguiranno fino all’11 aprile 2022, data del riconoscimento a operare da parte degli organi preposti.

Oltre 50 sedi in 13 regioni

Oggi il Caa del Gruppo Liberi Professionisti è presente direttamente, o tramite società, in 13 regioni (Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Sardegna, Campania, Umbria, Puglia, Calabria e Sicilia). Le sedi riconosciute sono 53 dove operano oltre 100 professionisti affiliati. Vengono erogati servizi ad oltre 10mila aziende agricole che si avvalgono delle prestazioni professionali degli associati (Dottori Agronomi e Dottori Forestali, Periti Agrari, Agrotecnici, Geometri, Commercialisti, Ingegneri). Tra queste oltre 6mila aziende, che hanno affidato al Caa del Gruppo Liberi Professionisti, il mandato per la gestione degli atti amministrativi legati alla Pac.

Professionisti al servizio dell'agricoltura italiana

«Venti anni al servizio dell’agricoltura italiana al fianco delle imprese agricole in una fase decisiva per il settore primario, fra nuova Pac e sostenibilità, con lo sguardo rivolto al futuro – spiega il direttore Caa Lorenzo Benanti –. La fiducia di migliaia di agricoltori è il motore della nostra attività. Abbiamo consolidato la nostra presenza in un numero sempre maggiore di province e regioni italiane con servizi sempre più qualificati per rendere le aziende sempre più competitive verso le nuove sfide che le attendono».

«La nostra mission – aggiunge il presidente Massimiliano Ricci – è quella di guardare a tutti i veri professionisti nel mondo dell’agricoltura affinché non perdano l’opportunità di essere protagonisti, in prima persona, della gestione amministrativa diretta ed autonoma delle aziende dei loro clienti; e ai produttori agricoli perché ricevano la miglior assistenza possibile con la professionalità che sta alla base della formazione e del continuo aggiornamento».

Il programma dell'evento celebrativo

Dopo i saluti istituzionali il direttore Caa Lorenzo Benanti e il presidente Massimiliano Ricciripercorreranno con le loro relazioni i primi venti anni di storia dell’associazione. Alle 10.30 la relazione del professor Angelo Frascarelli Pac 2023-2027, Il Green Deal l’agricoltura entra nel futuro. Alle ore 11.30 la tavola rotonda: “Ruoli e funzioni di Organismi Pagatori, Istituzioni, Caa, Professionisti” con Agea, Artea, Arpea e ei rappresentanti delle regioni italiane.

Tra gli ospiti confermati Mino Taricco, Senatore vicepresidente Commissione Bicamerale Semplificazione; Marco Protopapa, assessore Agricoltura Regione Piemonte; Silvia Lorenzini, direttore Agea Coordinamento; Fabio Cacioli, direttore Artea (Toscana); Fabrizio Stranda, Arpea (Piemonte) e i rappresentanti degli ordini professionali Mario Braga, presidente Collegio Nazionale dei Periti Agrari e Periti Agrari Laureati, Armando Zambrano, presidente Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Sabrina Diamanti, presidente Ordine Dottori Agronomi e Forestali.

Caa liberi professionisti compie 20 anni: nove mesi di iniziative - Ultima modifica: 2021-07-19T17:05:53+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome