Gli animali sono al sicuro con le recinzioni Gallagher

Le proposte si adattano alle specifiche esigenze degli allevatori

Per essere sicuri che gli animali siano sempre al sicuro è indispensabile verificare che la recinzione sia quella adatta; ogni animale infatti ha esigenze diverse.

Ad esempio, le pecore sono meno sensibili all’elettricità rispetto ad altri animali, perché la loro lana svolge la funzione di isolante. Pertanto, è importante che la recinzione abbia una tensione elettrica maggiore al fine di mantenere gli animali all’interno.

I cavalli, invece, sono animali tendenti alla fuga e sono dotati di un ampio campo visivo.

È importante scegliere una recinzione adatta al comportamento dell’animale. Nel caso di recinzioni elettrificate per cavalli è fondamentale scegliere una recinzione con un conduttore altamente visibile per avere la certezza che gli animali non fuggano e si feriscano inutilmente.

L’utilizzo della recinzione elettrificata per animali è estremamente efficace, sicura e rispettosa degli animali.

Barriera elettrificata

Una recinzione elettrificata rilascia uno shock breve, sicuro e indimenticabile al fine di creare una barriera sia fisica sia psicologica.

Una recinzione elettrificata è un sistema a circuito chiuso.

L’elettrificatore rilascia gli impulsi elettrici che vengono trasportati in tutta la recinzione attraverso i conduttori (filo, nastro o corda). Quando un animale entra a contatto con la recinzione riceve una scossa potente ma sicura; il contatto tra recinzione e animale fa in modo che la corrente elettrica scorra dall’animale al terreno, ritornando all’elettrificatore attraverso il sistema di messa a terra.

Le componenti di una recinzione elettrificata sono essenzialmente tre:

  1. L’elettrificatore. Alimenta la recinzione con impulsi elettrici ed è fondamentale che ci sia sempre sufficiente tensione elettrica sulla recinzione. Quando gli animali si rendono conto che il conduttore non è più sotto tensione si appoggiano al filo per raggiungere l’erba al di là della recinzione. Questo, oltre a danneggiare la recinzione stessa, puó anche portare gli animali a fuggire. Per evitare questo problema, è fondamentale utilizzare un elettrificatore che funzioni correttamente e installare una messa a terra adeguata alla potenza dell’elettrificatore stesso.
  2. Il conduttore. Conduce la corrente elettrica lungo la recinzione; nonostante molti fili conduttori si assomiglino tra di loro, ci sono notevoli differenze di prezzo e qualità.
  3. Connettori, isolatori e pali. Conduttori diversi richiedono anche isolatori diversi. L’utilizzo di isolatori sbagliati, ovvero non adatti al conduttore, può causare danni al filo. È fondamentale scegliere sempre un isolatore adatto al tipo di conduttore.

Anche il collegamento tra più conduttori deve avvenire nel modo corretto.

Per la corda, ad esempio, si utilizza un connettore specifico così come per il nastro.

La ditta raccomanda di non utilizzare mai un nodo per connettere due conduttori tra loro, poiché danneggia la recinzione e impedisce alla corrente elettrica di circolare correttamente.

Elettrificatori solari in prima linea

Gallagher è un marchio di spiccata qualità per le recinzioni elettrificate. Dal 1938, Gallagher fornisce soluzioni di recinzione di grande livello, consentendo ai propri clienti di lavorare in modo responsabile, sicuro, produttivo e redditizio. Gallagher ha un grande impegno per la qualità e per l’innovazione, senza dimenticare la sostenibilità. Gallagher investe continuamente in Ricerca & Sviluppo puntando all’eccellenza grazie a un continuo miglioramento.

Nella gamma Gallagher di elettrificatori spiccano quelli solari. Si tratta di soluzioni completamente autosufficienti che utilizzano l’energia solare per alimentare la recinzione elettrificata. Questi elettrificatori sono stati sviluppati sulla base di diversi suggerimenti di agricoltori da tutto il mondo. Molti clienti, infatti, erano stanchi di dover spostare costantemente pesanti elettrificatori a batteria per le recinzioni mobili. Inoltre, volevano avere la certezza che le recinzioni elettrificate non collegate alla rete elettrica a 230V avrebbero comunque avuto energia sufficiente, senza un eccessivo impatto sulla natura.

Per saperne di più

Gli animali sono al sicuro con le recinzioni Gallagher - Ultima modifica: 2022-09-08T16:41:57+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome