Apsov dà appuntamento alle Giornate Aperte 2019

giornate aperte apsov
Nuove varietà e tecnologie innovative: concia Silver e Qualidose

Oggi più che mai occorre mettere in atto le migliori scelte tecniche massimizzando le produzioni e riducendo i costi.

La scelta varietale è la prima e la più importante decisione da prendere nella pianificazione della coltura: in funzione della cultivar verranno decisi i piani di concimazione, di difesa e la commercializzazione. In pratica uno strumento “a costo zero” nelle mani di tutti i produttori.

Questi e altri argomenti saranno affrontati durante le Giornate Aperte 2019 organizzate da Apsov, una solida realtà tutta italiana da sempre al servizio dell’agricoltura, leader nell’ambito del miglioramento genetico, nella produzione di sementi di cereali a paglia e nell’assistenza tecnica. Apsov si è affermata negli anni come una delle più innovative aziende sementiere italiane e negli ultimi anni ha ampliato il proprio catalogo con una gamma completa di foraggere, leguminose e colture primaverili come soia, girasole, sorgo, lino e cece. Non limitandosi alla ricerca genetica, Apsov ha proposto ai produttori soluzioni tecniche e servizi innovativi come la tecnologia di concia Silver e Qualidose.

I grani di forza

Scorrendo l’offerta genetica di quest’anno le “teste di serie” saranno i frumenti teneri della gamma alta qualità: alla formidabile squadra composta da Rebelde (la varietà di tenero più seminata d’Italia), Metropolis e Bisanzio, si aggiunge Axum, che grazie alla sua potenzialità produttiva rappresenta una novità rivoluzionaria. Queste quattro varietà compongono l’offerta più completa e performante tra i grani di forza, in grado di soddisfare tutte le esigenze della filiera, dall’agricoltore al molino.

giornate aperte apsov
Spiga di Amburgo, recente varietà panificabile

Teneri panificabili

Apsov è da sempre attiva anche nel proporre teneri panificabili e biscottieri. In particolare, alle Giornate Aperte 2019 saranno presenti le novità introdotte negli ultimi anni:

  • Amburgo, panificabile;
  • Ausonio, panificabile a granella bianca;
  • Aleppo, con granella bianca di alta qualità;
  • Avila, biscottiero, aristato e sanissimo.

Queste varietà si affiancano a prodotti ormai affermati nelle diverse destinazioni d’uso: il foraggero Arabella; il doppia attitudine Altezza e il grande produttore Nemo.

Frumenti duri

L’offerta dei frumenti duri è dominata da Colombo e Tirex. Entrambe le cultivar sono ben referenziate presso i principali produttori di pasta: pur essendo varietà di alta qualità mantengono produzioni in campo di assoluto valore, combinazione che li distingue da molti competitor.

Altri prodotti interessanti per il grande mercato del centro e sud sono Teodorico e Kenobi, a cui si aggiungono le due novità:

  • Caboto: medio-precoce, con rese elevatissime su tutto il territorio nazionale.
  • Platone: tardivo, molto resistente all’allettamento, molto produttivo negli areali fertili del Nord e del Centro Italia, e per questo già entrato in coltivazione anche in Francia.

Entrambi hanno caratteristiche qualitative di pregio che li porteranno a giocare un ruolo da protagonisti nei contratti di filiera.

L’offerta per l’orzo

Per quanto riguarda l’orzo, Apsov in passato ha sviluppato diversi prodotti che hanno fatto la storia: ancora oggi Cometa è la varietà più coltivata in Italia.

Le Giornate Aperte 2019 vedranno il debutto di un nuovo distico che sicuramente continuerà la tradizione di eccellenza: Spazio, altamente produttivo e resistente alla virosi del nanismo giallo.

Sarà possibile osservare diverse parcelle seminate con la tecnologia Qualidose, proposta sui teneri Arezzo e Asuncion, sull’orzo Etincel e Visuel e tra i duri su Colombo e Teodorico.

giornate aperte apsov

Per informazioni: APSOV

 

Apsov dà appuntamento alle Giornate Aperte 2019 - Ultima modifica: 2019-05-03T16:34:12+00:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome