Mela Red Moon, bellissima fioritura per una campagna di successo

mela Red Moon
La fioritura 2020

Con un anticipo di circa una settimana rispetto al 2019, tra il 17 e il 21 aprile negli impianti investiti a mela Red Moon® è stata raggiunta la piena fioritura, un vero spettacolo per gli occhi. I boccioli delle varietà a polpa rossa RM-1 e RS-1 assumono infatti una colorazione intensa rosso fucsia, che lascia presagire la “surprise inside”, ovvero la strepitosa colorazione rossa della polpa di queste mele.

Particolare di un fiore

Forte di un leggero aumento delle superfici investite in Italia e soprattutto dell’entrata in piena produzione di nuovi giovani impianti, il raccolto 2020 dovrebbe doppiare il volume del 2019, attestandosi sulle 2mila t.

Luis Clementi, responsabile tecnico dell’omonima ditta licenziataria e socia proprietaria del brand e della Red Moon srl, dichiara «Per prevedere pezzature e intensità della colorazione interna ed esterna bisognerà aspettare ancora circa due mesi, poiché come noto qualità e quantità delle mele dipendono dall’andamento climatico da qui alla raccolta. Le Red Flesh hanno un vigore diverso e una cultivar sembra addirittura essere autodiradante, dunque dipenderà anche dal nostro lavoro sulla pianta il raccolto 2020.»

A proposito di lavoro il management di Red Moon srl non registra al momento nessun problema di reperimento di manodopera qualificata, anche perché le aziende del gruppo sono collegate tra di loro e con altre realtà della zona.

Jurgen Braun, cotitolare di Kiku Variety Management, ditta socia di Red Moon srl, incaricata delle attività di marketing, aggiunge che «nonostante il difficile momento tra pandemia, gelate, chiusura del canale horeca e limitazioni all’export, siamo molto positivi e fiduciosi nel buon andamento della prossima campagna per la nostra mela. Stante le peculiari caratteristiche nutrizionali di Red Moon® ci aspettiamo una richiesta particolarmente vivace. Già in questi ultimi mesi la mela è stata uno degli articoli più venduti, anche per via della buona tenuta e conservabilità a casa. Inoltre il profilo nutritivo di Red Moon®, caratterizzato da elevato contenuto in antociani e polifenoli, potenti antiossidanti naturali, risponde perfettamente alla maggiore domanda di prodotti healthy e superfood, già registrata in questo periodo per taluni articoli come risposta alla paura di infezione da Coronavirus»

Relativamente al contenuto salutistico di taluni alimenti e al loro contributo alla prevenzione, si ricorda che Red Moon® ha fatto di recente registrare i migliori risultati terapeutici nell’ambito di una ricerca scientifica coordinata dal Centro di Sperimentazione Laimburg, il progetto Apple Care, avente come obiettivo curare l’allergia al polline attraverso il consumo di mele.

La mela Red Moon

Il marchio Red Moon

Red Moon® è il marchio ombrello di una gamma di cultivar di mele a polpa rossa (RM-1 e RS-1), ticchiolatura resistenti, create in Francia da Jean-Luc Carrieres e dai Vivai Escande.

Il marchio è di proprietà della ditta Red Moon srl, fondata da carrieres, da vivai escande, dal consulente olandese hans scholten, da clementi (Bolzano) e da Kiku Variety Management (Bolzano). L’azienda alto atesina Clementi srl, inizialmente licenziataria unica per la produzione e commercializzazione della Red Moon®, di recente è stata affiancata da Bio Meran per la produzione biologica e biodinamica in Italia e da Barolli Orchard per la produzione e commercializzazione in Australia.


 

Mela Red Moon, bellissima fioritura per una campagna di successo - Ultima modifica: 2020-05-30T08:00:04+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome