Copertura anti maculatura del pero

pero
La maculatura bruna (Stemphylium vesicarium) è la più pericolosa avversità fungina del pero europeo.

La maculatura bruna (Stemphylium vesicarium) è in grado di causare rilevanti danni economici sulle varietà più sensibili, quale Abate Fetel, Conference, Passa Crassana, Kaiser, Decana. Nel 2016 le condizioni climatiche caratterizzate da temperature miti (tra 17-18 e 25°) e intensa piovosità (bagnatura fogliare di almeno 10 ore) hanno portato ad una precoce (dalla prima settimana di maggio) sporulazione dei conidi di S.vesicarium.

Di conseguenza è in questa fase che la difesa del pereto deve essere la più accorta possibile (i giovani frutticini sono più suscettibili rispetto ai frutti in pre-raccolta).

 

Persistenza e umidità

Tra i principi attivi di copertura da utilizzare nell’attuale fase fenologica di accrescimento frutti è preferibile impiegare captano o fluazinam, dotato di una maggiore persistenza rispetto a thiram e, pertanto, impiegabile anche con cadenza di 7-8 giorni.

Con lunghi periodi di umettamento della vegetazione e temperature ottimali per la produzione dei conidi, si consiglia di impiegare fungicidi carbossammidi(fluopyram+tebuconazolo o penthyopirad), in miscela con thiram, oppure iprodione (fitotossico su Decana), fludioxonil o boscalid. Alcuni principi attivi come captano e fluazinam hanno una discreta attività anche nei confronti della ticchiolatura che in questa fase può ancora essere di difficile contenimento se, come è avvenuto quest’anno, le bagnature notturne sono sufficientemente prolungate per la sporulazione del fungo e le conseguenti infezioni secondarie.

 

Leggi l'articolo completo su Terra e Vita 27/2016 L’Edicola di Terra e Vita

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome