Trattamenti fitosanitari e tutela degli impollinatori

trattamenti
Vietato l’uso di tre neonicotinoidi sui fruttiferi fino al completamento della fase di fioritura

È ormai passato qualche anno da quando è stato vietato l’uso di tre neonicotinoidi (clothianidin, imidacloprid e thiametoxam), appartenenti alla sottofamiglia delle nitroguanidine, sui fruttiferi fino al completamento della fase di fioritura.

Effetti subletali

Il divieto si è reso necessario a causa dell’elevata tossicità verso le api di questi prodotti che possono danneggiare irreversibilmente le colonie anche a concentrazioni subletali e che venivano largamente utilizzati nei trattamenti in fase di gemma gonfia e bottoni rosa come antiafidici (in realtà, spesso il posizionamento si spingeva fino alla fioritura).

Aldilà degli obblighi di legge, comunque, è sempre doveroso mettere in pratica una serie di buone pratiche di campo per salvaguardare le api e gli altri preziosi insetti pronubi dall’azione tossica di prodotti fitosanitari, soprattutto nelle fasi fenologiche che vanno dal pre al post fioritura. E questo non solo per motivi naturalistici (o, per usare un abusato termine, di “sostenibilità”) ma per la fondamentale azione di impollinatori che questi insetti hanno nella maggior parte dei fruttiferi.

Il primo, ovvio provvedimento è quello di limitare il più possibile l’impiego di prodotti tossici per i pronubi e comunque di evitare di trattare con insetticidi o acaricidi nel periodo della fioritura, prescrizione che riguarda tutte le colture.

L’intervento con fungicidi è possibile solo quando risulti assolutamente indispensabile per condizioni particolarmente avverse (es. piovosità persistente favorevole alla monilia sulle drupacee) ma è veramente raro essere costretti a non aspettare il post-fioritura e può verificarsi maggiormente in coltivazioni biologiche nelle quali si usano prodotti preventivi che richiedono più interventi come proteinati di zolfo o bicarbonato.

...

Leggi l'articolo completo su Terra e Vita 09/2016 L’Edicola di Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome