Home Autori Articoli di

Arturo Caponero

15 ARTICOLI
trattamenti sulle drupacee

Trattamenti sulle drupacee al via la seconda tranche

Indicazioni per il controllo della monilia su mandorlo e albicocco, oidio su pesco, tripidi e afidi per le varietà a fioritura tardiva

Fragola sotto tunnel, attenzione a botrite e oidio

In questa stagione umidità e condensa giocano in favore delle crittogame. Tenere conto della maturazione scalare per approntare una gestione fitosanitaria che tenga conto della contemporanea presenza di fiori e frutti
neonicotinoidi

Stop all’uso in pieno campo di altri due neonicotinoidi

Insetticidi sistemici moderni, efficaci a dosi ridottissime, ma messi nel mirino per l'effetto collaterale sulle api e sugli altri insetti pronubi
sharka delle drupacee

Sharka delle drupacee, prepararsi al monitoraggio

Screziature, striature e anellature fiorali da individuare al più presto per scongiurare una delle virosi più distruttive per il frutteto
agrumi

Agrumi, bene l’olio minerale per scrostare la fumaggine

Trattamenti in ritardo a causa dell'ondata di freddo siberiano che ha colpito il Sud. Prima della ripresa vegetativa è meglio intervenire negli agrumeti che hanno subito attacchi autunnali di insetti agenti di melata (cocciniglie, mosca bianca fioccosa, ecc.)
drupacee varietà precoci

Drupacee, con le varietà precoci si pensa già ai trattamenti chiave

Fioriture sempre più anticipate e così, di conseguenza, anche il trattamento chiave a gemma gonfia o bottoni rosa
rame in agricoltura

Rame, con il cambio di norme si userà “un tanto all’anno”

Il reg. 2018/1981 stabilisce che il tetto massimo di distribuzione del rame è di 28 kg/ha, calcolati su un periodo di sette anni (quindi con una media annua per ettaro di 4 kg) per consentire una flessibilità d’uso legata alle condizioni climatiche. Ma l'uso fitosanitario del rame è comunque sotto stretta osservazione e sarà sempre più limitato
finocchio

Finocchio, le gelate spianano la strada a funghi e batteri

È una tipica ortiva a maturazione scalare e resistente al freddo, ma con precisi limiti. Le condizioni prolungate di clima avverso aprono la strada a funghi e batteriosi
afidone corticicolo

Drupacee, parte la caccia all’afidone corticicolo

Sulle piante spoglie, soprattutto di pesco, è più facile individuare le infestazioni e intervenire. Per effetto della revisione fitosanitaria tiram non potrà essere più utilizzato da aprile

Trinciatura del frascame, sì ma con cautela

La potatura invernale è una buona occasione per ispezionare le piante, asportare i rami secchi o con alterazioni (corpi fruttiferi di funghi del legno, cancri, gommosi, gallerie di insetti, ecc.) ed eliminare il materiale di risulta. Ma la trinciatura può favorire la diffusione di funghi parassiti del legno

E-Magazine

Tecniche, prodotti e servizi dalle aziende

  • VH ITALIA 2019 - Pronti per ulteriori sfide
  • Catalogo Bayern Genetik 2/2018

Rettangolo

Catalogo Aziende e Prodotti

Un modo semplice per cercare un'azienda o un prodotto!

L'esperto Pac risponde

Approfondimenti sulla politica agricola comune
a cura di Angelo Frascarelli
pac

L'Esperto risponde

I consigli di Terra e Vita agli agricoltori
esperto

Bottone #1

Rettangolo piede

AgriAffaires

Acquisto e vendita macchinari agricoli
AgriAffaires

css.php