Agco lancia la supermietitrebbia

agco mietitrebbia
La Serie Ideal delle mietritrebbia Agco si presenterà in campo in tre versioni: 7 (a un rotore, motorizzata Sisu, 450 CV), 8 (a due rotori, motorizzata Man, 540 CV) e la 9, l’ammiraglia a due rotori, propulsori Man, 650 CV)
Presentata a Breganze in anteprima mondiale la nuova serie Ideal, un concentrato d’innovazione che nelle aspettative del gruppo americano dovrebbe ridisegnare gli standard di riferimento delle macchine da raccolta. Serbatoio granella da oltre 17mila litri, rotori lunghi 4,84 metri

Un solo colore, nero grafite, per tutti i marchi del gruppo. Un solo progetto, di respiro mondiale. Oltre duecento milioni di dollari di investimento. La volontà di sparigliare le carte nel complesso comparto delle mietitrebbie.

Così Agco, il colosso americano che controlla i marchi Fendt, Massey Ferguson, Challenger, Valtra e Laverda, ha fatto esordire la nuova serie di mietitrebbie Ideal.

L’anteprima mondiale si è tenuta a Bregan­ze (Vi), il centro di eccellenza europeo del gruppo per le macchine da raccolta. alla pre­senza di Martin Richenhagen, presidente e amministratore delegato della corporation. Breganze che conferma la propria strategi­cità visto che sarà uno dei tre siti, insieme a Hesston in Kansas e a Santa Rosa in Brasile, in cui verrà prodotta la nuova serie di mietitreb­bie. In ognuno di questi stabilimenti sono stati spesi circa 40milioni di euro per gli impianti di verniciatura e adeguare le linee produttive.

L’obiettivo di medio periodo di Agco è di ar­rivare a collocare 2.500 macchine a livello mondiale della nuova serie, di queste 1.000-1.500 a seconda dell’andamento di mercato nella sola Europa. Quello di lungo periodo, neanche troppo celato, diventare leader di mercato nel settore mietitrebbie.

Per vedere operativa la serie Ideal bisognerà aspettare un po’: il lancio ufficiale è previsto ad Agritechnica (Hannover), le prime macchi­ne saranno in campo nel 2018, mentre il 2019 sarà l’anno di pieno regime. Certo i prodromi sono quelli di una vera innovazione, iniziata ‘da foglio bianco’ 5 anni fa e presentata nel dettaglio dal responsabile dal vicepresidente Eric Hansotia e dal general manager per le macchine da raccolta Francesco Quaranta.

I particolari tecnici li descriveremo su articoli specifici nei prossimi numeri 9 di Macchine e Motori agricoli e Il Contoterzista.

Alcune anteprime-flash.

Cambia completamente il rotore, elicoidale, hors categorie in termini di lunghezza, 4,84 metri. Totalmente ripensati i cassoni, fissi, leggeri (22 kg quello anteriore), con forma a orecchio per limitare le perdite. Al top il ser­batoio per la granella; 17.100 litri, con capacità di scarico di 210 l/s. Innovativo, semplice e rapido (cinque secondi) il sistema di attac­co/stacco della testata e impostazioni della barra. E, soprattutto, dimensioni ridottte: 3,30 metri di larghezza.

Il limite? Anche il prezzo sarà al top: per la serie 9 si dovrà salire sopra il mezzo milione di euro.

agco mietitrebbia
Il debutto mondiale in notturna a Breganze della nuova serie Ideal di Agco.
Primi esemplari in campo dal 2018

 

Leggi l’articolo su Terra e Vita 27/2017 L’Edicola di Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome