Presentazione del Pai rimandata al 31 luglio

Pai
Per le polizze sottoscritte prima del 31 maggio, previa presentazione della manifestazione di interesse

Entra nel vivo la campagna di messa in copertura assicurativa delle produzioni agricole da possibili danni da avversità atmosferiche. Vista la reale difficoltà di poter rilasciare i Piani assicurativi individuali (Pai) in tempo utile per l’emissione delle coperture, è stata prevista la possibilità per le polizze che verranno sottoscritte entro il 31 maggio (indipendentemente dalle colture assicurate e delle garanzie sottoscritte), previa sottoscrizione della Manifestazione d’interesse, di presentare il Pai in una seconda fase ma entro il 31 luglio.

Il Ministero, accogliendo la richiesta presentata da Asnacodi (Associazione nazionale dei condifesa) e le richieste presentate dalle Regioni e Provincie Autonome in sede di Conferenza Stato Regioni, con due Decreti (Dm. 7548 del 28 marzo e Dd. 7629 del 31 marzo, ha disposto una modifica ad un precedente decreto (1018 del 8 marzo 2016) disponendo la possibilità di poter sottoscrivere certificati assicurativi anche senza l’avvenuto rilascio del Pai da parte dei Caa.

Per le coperture sottoscritte dal 1 giugno vale la regola generale, secondo la quale occorre produrre il Pai con data antecedente la data di notifica del certificato.

Tenendo conto delle scadenze previste dal Piano assicurativo annuale (tab.), fatte salve eventuali proroghe (al momento non previste), chi sottoscrive coperture assicurative deve tener conto delle seguenti scadenze:

-   colture a ciclo autunno primaverile e colture permanenti: la scadenza per la sottoscrizione del certificato di assicurazione è il 30 aprile, previa sottoscrizione della manifestazione d’interesse e la presentazione del Pai deve concretizzarsi entro il 31 luglio;

 

 

Leggi l'articolo completo su Terra e Vita 14/2016 L’Edicola di Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome