Mezzi tecnici in agricoltura biologica: quali garanzie?

“Suolo e Salute Inputs”: una proposta di certificazione volontaria che può unire le esigenze di chiarezza degli agricoltori biologici e quelle di trasparenza dei produttori di mezzi tecnici per il bio. Ne parliamo nel webinar del 23 giugno

Le aziende agricole biologiche e i tecnici consulenti chiedono da tempo strumenti certi per scegliere fertilizzanti, agrofarmaci - o altri prodotti ad esempio corroboranti - che risultino effettivamente ammissibili in biologico, privi di ambiguità e senza generare fraintendimenti che possano provocare gravi ripercussioni sul processo di certificazione.

Dall’altra parte molti produttori di mezzi tecnici hanno bisogno di comunicare in modo trasparente la completa ammissibilità del proprio prodotto rispetto ai requisiti fissati dalle norme del biologico.

 

 

Iscriviti gratuitamente all'evento cliccando qui

Scarica la locandina

La proposta Suolo e Salute

Suolo e Salute è il primo organismo di controllo e certificazione del biologico in Italia: certifica oltre 20.000 aziende, il 25% del totale, e oltre 650.000 ettari corrispondenti a quasi il 30% della superficie agricola nazionale in biologico.
Lo standard elaborato e proposto da Suolo e Salute, “Suolo e Salute Inputs”, sottopone il mezzo tecnico non solo ad una revisione documentale, ma ne verifica, attraverso un controllo da parte di un tecnico ispettore, il processo produttivo, la filiera di approvvigionamento delle materie prime, la composizione totale e anche la presenza di eventuali contaminanti mediante specifiche analisi di laboratorio.

Una formula che si presta ad una diffusione capillare consentendo così di minimizzate le contestazioni a carico dei produttori certificati biologici, quando riconducili all’uso di mezzi tecnici non ammissibili o contaminati, con un vantaggio non solo per gli operatori coinvolti ai vari livelli, ma per l’integrità e la credibilità del biologico in generale.

Di questo ne parleremo il 23 giugno 2021 nel webinar “Mezzi tecnici in agricoltura biologica: quali garanzie? “, organizzato da Suolo e Salute assieme a Edagricole e in collaborazione con Arvan. È prevista anche la partecipazione di Compag e del CREA.
La partecipazione all’evento è gratuita.

Il programma

Mezzi tecnici in agricoltura biologica: quali garanzie?

23 giugno 2021 - ore 15:00-18:00

gli interventi:

    • Alessandro D'Elia, Direttore Generale - Suolo e Salute
    • Michele Staiano, Responsabile di Schema - “Suolo e Salute Inputs”
    • Pier Luigi Graziano, Direttore - Arvan s.r.l.
    • Vittorio Ticchiati, Direttore - Compag
    • Francesco Riva, Consulente - Suolo e Salute
    • Giancarlo Roccuzzo, Ricercatore del CREA - Esperto in agricoltura biologica e mezzi tecnici
  • Modera: Lorenzo Tosi - Giornalista Edagricole

La partecipazione all’evento è gratuita ed è aperta a tutti i tecnici professionisti.

La partecipazione dà diritto al riconoscimento dei crediti formativi:
• Agrotecnici e Agrotecnici Laureati
• Periti Agrari 1 CFP all’ora
• Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali 0,375 CFP all’ora

Iscriviti gratuitamente all'evento cliccando qui

Scarica la locandina

Mezzi tecnici in agricoltura biologica: quali garanzie? - Ultima modifica: 2021-06-14T16:53:23+02:00 da Lorenzo Tosi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome