Piemonte, prorogato il bando per le reti anti Popilia japonica

popilia
Ci sarà tempo fino al 30 settembre 2022 per chiedere un contributo per l'acquisto di reti anti insetto

L’Assessorato all’Agricoltura della Regione Piemonte ha prorogato al 30 settembre il bando in scadenza il 2 settembre a sostegno delle aziende agricole che intendono richiedere contributi per l’acquisto di reti anti insetto e dispositivi analoghi finalizzati a contrastare la diffusione di Popillia japonica N. e Anoplophora glabripennis, gli organismi nocivi che colpiscono i vivai in Piemonte.

Il bando regionale fa riferimento alla misura 5.1.1 “Prevenzione dei danni da calamità naturali di tipo biotico” del Programma di sviluppo rurale 2021-2022, e ha una dotazione finanziaria complessiva di 813mila euro.

ll contributo fino all’80% delle spese sostenute è destinato ai vivaisti su tutto il territorio piemontese, con priorità nelle aree a rischio di gravi danni al potenziale produttivo causati dalla presenza degli insetti nocivi, definite dal Settore Fitosanitario della Regione Piemonte.

«La proroga vuole agevolare gli agricoltori nel completare tutte le pratiche necessarie per presentare la domanda a contributo – afferma l'assessore all'Agricoltura Marco Protopapa –. Sono importanti per gli agricoltori piemontesi impegnati a contrastare la diffusione del coleottero giapponese che colpisce le colture, dalla vite alle piante da frutto».

Piemonte, prorogato il bando per le reti anti Popilia japonica - Ultima modifica: 2022-09-01T16:36:37+02:00 da Terra e Vita

1 commento

  1. In aggiunta e a integrazione della lotta meccanica con reti sarebbe necessario fare in modo che si agevolasse la registrazione di un preparato microbiologico (Bacillus popilliae) molto valido per combattere la P. japonica!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome