Decreto rilancio convertito in legge

FLASH

Pubblicato in Gazzetta ufficiale con provvedimento d’urgenza. I 35 emendamenti votati introducono numerose novità con il ricorso al credito d’imposta anche in agricoltura.

Il decreto rilancio è legge. Con buona grazia dei superstiziosi il decreto legge n. 34 del 19 maggio (che ha stanziato un miliardo e 150 milioni in favore dell’agricoltura) è stato infatti convertito nella legge 77 pubblicata venerdì 17 luglio.

 

 

Subito in Gazzetta

Dopo la ridda di emendamenti e di rinvii il Governo ha posto la fiducia sia nella discussione alla Camera che al Senato e dopo l’approvazione è stata utilizzata la procedura di emergenza per arrivare ad un’immediata pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

La legge è stata infatti pubblicata, per  motivi  di  massima urgenza, senza note e sulla Gazzetta Ufficiale del 29 aprile si procederà alla ripubblicazione  del testo della legge coordinata con il  decreto-legge.

35 emendamenti

Sono tante le novità al decreto rilancio introdotte dai 35 emendamenti che sono stati votati. Uno dei provvedimenti più attesi è quello legato all’ecobonus al 110 per cento per le ristrutturazioni, il sisma bonus e l’efficienza energetica: la super detrazione fiscale sarà estesa anche alle seconde case. Numerose le novità per l’agricoltura, in particolare con l’applicazione del credito d’imposta per numerosi interventi.

Su Terra e Vita magazine n. 24 in uscita sabato 25 luglio pubblicheremo articoli di approfondimento sul provvedimento.

Decreto rilancio convertito in legge - Ultima modifica: 2020-07-20T01:28:21+02:00 da Lorenzo Tosi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome