Marche, dall’Imt due milioni per l’Ocm vino. Si punta su Usa e Canada

Ocm vino
Alberto Mazzoni, direttore dell'Istituto marchigiano di tutela vini
L'Istituto marchigiano di tutela vini ha presentato il piano per il 2020. Negli ultimi anni la promozione all'estero ha spinto l'export

Due milioni di euro per la promozione dei vini marchigiani tra azioni di incoming, partecipazione a fiere internazionali, comunicazione e organizzazione di masterclass rivolte a specialisti del settore. È il nuovo piano Ocm per la stagione 2019-2020 presentato dall'Istituto marchigiano di tutela vini (Imt) alla Regione Marche. Tra i Paesi target spiccano gli Stati Uniti e il Canada (che assorbono rispettivamente un terzo e un quarto dell'investimento totale), ma anche Cina, Russia, Giappone, Svizzera, Corea del Sud e una new entry, l'India.

Verdicchio boom grazie alla promozione

«Negli ultimi nove anni l'adesione delle aziende ai progetti promozionali di Imt è quasi triplicata, e nello stesso periodo l'export regionale è cresciuto di quasi il 45% - ha detto il direttore dell'Imt Alberto Mazzoni - in particolare, i produttori di Verdicchio hanno ormai da tempo sostenuto forti investimenti per l'internazionalizzazione e i risultati ci sono, nonostante il periodo non facile sul fronte delle quotazioni di diverse denominazioni italiane. Nel primo semestre di quest'anno l'export di bevande nella provincia di Ancona, dove il vino incide per il 90% del valore complessivo, ha registrato un'ulteriore crescita del 5,3% dopo il +16,4% del 2018 e oggi l'area rappresenta quasi i 2/3 delle vendite di vino marchigiano all'estero. È la riprova che gli investimenti in promozione pagano anche se siamo consapevoli che è solo l'inizio e che, rispetto alle potenzialità, praticamente tutti i mercati extra Ue possono per noi considerarsi emergenti».

Ancora molti appuntamenti per il 2019

E sul fronte degli eventi, il calendario Imt per la stagione Ocm 2018-2019 è ancora caldo, a partire dall'Indigena World Tour, sotto la direzione creativa dello scrittore e senior editor di Vinous, Ian D'Agata. Cinque tappe internazionali che da inizio settembre fino alla fine di novembre portano i vini Dop marchigiani dalla Danimarca (Copenhagen 9 settembre) agli Stati Uniti (New York, 24 settembre e Miami 2 ottobre), fino al Canada (Toronto, 26 settembre) e alla Cina (Pechino, 14 novembre). Chiudono l'anno gli appuntamenti internazionali in Giappone (Tokyo, 30 ottobre), Russia (Mosca, 25 novembre), in Svizzera in Australia.

Marche, dall’Imt due milioni per l’Ocm vino. Si punta su Usa e Canada - Ultima modifica: 2019-09-16T17:18:06+00:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome