Sostegni bis: due miliardi per l’agricoltura

Stefano Patuanelli
Nella bozza del provvedimento approvata dal Consiglio dei Ministri esoneri previdenziali, semplificazione anticipi Pac, sostegni per giovani, agriturismo, settore zootecnico e bieticolo. Scomparsa del tutto l’ipotesi di dare liquidità alle aziende attraverso la  cessione del credito d’imposta

Sono state approvate in Consiglio dei Ministri le misure proposte dal Ministro dell'Agricoltura, Stefano Patuanelli, e inserite nel Dl Sostegni bis in materia di agricoltura.

«I provvedimenti adottati – si legge in una nota del ministero - dimostrano la centralità della filiera agroalimentare nell'agenda del Governo con circa 2 miliardi di euro destinati a sostenere e rilanciare il settore agricolo e l'occupazione di giovani e donne, a cui vanno aggiunte una serie di misure di semplificazione amministrativa».

 

 

Leggi anche 

Decreto sostegni, scompare la cessione del credito d’imposta

448 milioni per indennità operai agricoli

Nella bozza del decreto Sostegni bis, secondo quanto riporta l’agenzia Ansa, per l'indennità operai lo stanziamento è di 448 milioni.

72,5 milioni di euro sono previsti per l'esonero dei contributi previdenziali e assistenziali dei datori di lavoro e lavoratori autonomi delle aziende agricole appartenenti ai settori agrituristico e vitivinicolo, comprese le aziende produttrici di vino e birra; 27,5 milioni di euro per il sostegno alla zootecnia mediante l'incremento al 9,5% delle percentuali di compensazione IVA applicabili alle cessioni di bovini e suini vivi.

105 milioni al Fondo di solidarietà nazionale,
25 alla bietola

Inoltre 105 milioni di euro andranno all'incremento del Fondo di solidarietà nazionale, mentre 25 milioni di euro sono previsti per l'istituzione di un “Fondo per il sostegno del settore bieticolo saccarifero” mediante un contributo commisurato alle superfici coltivate a barbabietola da zucchero; 4 milioni di euro circa per l'indennità una tantum di 950 euro a favore dei pescatori autonomi, compresi i soci di cooperative.

Agriturismo, giovani e anticipi Pac

Risorse sono previste anche per il sostegno all'occupazione nel settore agrituristico mediante la possibilità di considerare tra i lavoratori agricoli anche il personale dipendente dell'attività agrituristica.
Il decreto estende inoltre le misure agevolative già previste per:

  • i giovani under 40;
  • l'accesso al Fondo per la qualità e la competitività del settore agrumicolo;
  • il costo della garanzia Ismea.

Ulteriori disposizioni sono previste per:

  • ampliare l'accesso al credito per investimenti immobiliari in favore delle imprese agricole, della pesca e silvicoltura mediante la cumulabilità della garanzia del Fondo Centrale di garanzia (FCG) con altre garanzie;
  • semplificazioni in materia di accesso all'anticipazione PAC fino al 70% e permettendo di compensare i relativi interessi con una sovvenzione diretta concessa ai sensi del “Temporary framework”.
Sostegni bis: due miliardi per l’agricoltura - Ultima modifica: 2021-05-20T15:52:10+02:00 da Lorenzo Tosi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome