Le proposte Maschio Gaspardo per la semina dei cereali

seminatrici maschio gaspardo
La seminatrice Maria è disponibile nei modelli S ed SC
Attrezzature d’avanguardia per massimizzare la resa finale

Maschio Gaspardo leader nel settore delle seminatrici in linea, offre una gamma completa di prodotti innovativi e di qualità per la semina di tutte le tipologie di cereali. Le seminatrici da cereale Maschio Gaspardo si dividono in due tipologie in funzione della modalità di trasporto del seme: meccaniche (per gravità) o pneumatiche.

Le seminatrici meccaniche includono i modelli Nina e S–SC Maria (S solo seme, SC seme e concime), caratterizzate da telai fissi che ospitano tramogge di grande autonomia e dalla forma conica per garantire un flusso costante del seme, sia che si lavori con basse quantità che in pendenza. Il sistema di dosatura è ad azionamento meccanico tramite la classica ruota di trasmissione, mentre la regolazione del dosaggio avviene tramite cambio continuo a 3 camme in bagno d’olio.

Per il modello SC Maria, i due dosatori a regolazione indipendente (uno per il seme e l’altro per il concime) convogliano i rispettivi prodotti nello stesso tubo di caduta, garantendone l’interramento all’interno dello stesso solco. Il modello Nina è maggiormente indicato per la semina su terreni lavorati. Il modello S-SC Maria, grazie a ben tre ranghi di organi assolcatori, si presta anche alla semina su terreni minimamente lavorati. Per questi due modelli sono presenti un’ampia scelta di organi assolcatori.

A differenza delle meccaniche, le seminatrici pneumatiche sono sempre equipaggiate con telai pieghevoli. Il flusso d’aria generato dall’apposito ventilatore permette di far arrivare il seme ai tubi adduttori più esterni mantenendo sempre un elevata uniformità di distribuzione grazie al sistema brevettato bypass. Tale sistema, utilizza un modello di tipo venturi che inietta ulteriore aria all’interno del classico tubo di lancio che termina con la testata di distribuzione appositamente studiata. Così facendo si genera una turbolenza tale da garantire la massima omogeneità di distribuzione lungo le singole file. Nelle seminatrici pneumatiche il sistema di dosaggio è affidato a dei distributori volumetrici intercambiabili a seconda delle dimensioni del seme, mentre le tramogge, per garantire il corretto ripiegamento delle ali laterali con il minimo ingombro, hanno forma tronco conica che facilita la distribuzione anche quando la quantità di seme è bassa o si lavora in collina.

Tutte queste caratteristiche sono comuni ai tre modelli, Pina, Pinta e Primavera. I primi due modelli hanno due ranghi e sono consigliati per la semina su terreni lavorati e offrono organi assolcatori a stivaletto e disco semplice vortex. Primavera è equipaggiata con ben 4 ranghi, che la rendono perfetta anche per la semina su terreni minimamente lavorati grazie alla possibilità di scegliere tra assolcatori a puntale dritto o a doppio disco. Tutti e tre i modelli sono disponibili anche in versione trainata, soluzione ideale per lavorare con trattori cingolati o di ridotta potenza. Pinta e Primavera sono disponibili anche con trasmissione elettrica Isotronic e protocollo di comunicazione Isobus.

Il modello Pinta SC Isotronic permette l’interramento del concime all’interno del solco di semina con un sistema a dosaggio indipendente, per favorire un più rapido sviluppo della pianta.

Per rispondere alle esigenze di contoterzisti e agricoltori che operano in condizioni particolari, sono disponibili le Barre di semina Pinta e Primavera con tramogge frontali di tipo PA1 e PA2 SF.

Le proposte Maschio Gaspardo per la semina dei cereali - Ultima modifica: 2021-09-27T16:55:07+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome