Bovini e ovini, Bse e scrapie sono solo un ricordo nella Ue

Bse
Dati tranquillizzanti nell'ultimo rapporto della Commissione sull’attività di sorveglianza sulle encefalopatie spongiformi trasmissibili.

L’Ultimo rapporto della Commissione sull’attività di sorveglianza sulle encefalopatie spongiformi trasmissibili (TSE) in bovini, ovini, caprini, cervidi e altre specie, nonché i dati di genotipizzazione negli ovini, effettuati nel 2016 nell'Unione europea, riporta dati più che tranquillizzanti.

Nel 2016, infatti, nell'Unione europea sono stati testati 1.352.585 bovini e per la prima volta, il Regno Unito non ha segnalato casi di encefalopatia spongiforme bovina (BSE), mentre la Francia ha segnalato un caso classico e tre casi atipici, e la Spagna un caso atipico (H). Il caso classico di Bse segnalato in Francia si riferisce ad un capo che è nato dopo l'applicazione del divieto totale di impiego dei mangimi di origine animale a livello dell'Ue nel 2001.

Per quanto riguarda le altre specie, il Rapporto precisa che nel 2016 sono stati testati 286.351 ovini e 110.832 caprini e la  scrapie di pecore è stata segnalata da 20 Stati membri con riferimento a 685 casi, e scrapie di capra da 9 Stati membri  con 634 casi. Un totale di 25 casi di scrapie ovine sono stati segnalati da Islanda e Norvegia.

A livello dell'UE, l'incidenza della scrapie nei piccoli ruminanti rimane stabile, con la scrapie classica che conta nel 2016 complessivamente 1.175 casi, segnalata più frequentemente rispetto alla scrapie atipica con 135 casi.

Un totale del 97,2% dei casi di scrapie classica negli ovini si è verificato in animali con genotipi appartenenti al gruppo sensibile, e un campionamento casuale ha mostrato che il 26,6% degli ovini genotipizzati possedeva genotipi del gruppo sensibile escluso Cipro.

Nel 2016, infine, in Norvegia, sono stati segnalati cinque casi di malattia da deperimento cronico nei cervidi: tre in renna selvatica e due in alce. Era la prima volta che questa malattia veniva riportata in Europa. Un totale di 2, 712 cervidi sono stati testati per TSE in sette diversi stati membri, il 90% di essi in Romania, con risultati negativi. Un totale di 490 animali di altre specie non ruminanti sono stati testati in quattro stati membri diversi, con risultati sempre negativi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome