Al via il progetto Life Agrestic per ridurre le emissioni di gas serra

Agrestic
Inserimento di leguminose e catch crop nelle rotazioni di cereali e colture industriali per ridurre le emissioni di gas serra, incrementare il sequestro del carbonio e la disponibilità di azoto organico. È questo il focus di Life Agrestic, di cui si è da poco tenuta la prima riunione operativa

Promuovere l'adozione da parte degli agricoltori di sistemi colturali innovativi ed efficienti, in grado di mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici in un contesto di individuazione e diffusione di strumenti innovativi per la tutela dell’ambiente e l'uso efficiente di risorse in agricoltura.

Life Agrestic
Il progetto Life Agrestic ha ricevuto finanziamenti dal Programma Life dell'Unione europea

Questo è l’obiettivo di “Life Agrestic - Reduction of Agricultural Greenhouse gases Emissions Through Innovative Cropping systems”, progetto della durata di 5 anni di cui Horta è coordinatore e di cui si è svolto il 16 gennaio 2019 il kick-off meeting presso l’Università Cattolica del S.C. di Piacenza, alla presenza dei rappresentanti di tutti i partner coinvolti: Ervet spa - Emilia-Romagna Valorizzazione Economica Territorio; Isea srl; Edagricole (New Business Media srl); Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento Sant'Anna; Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza.

Leguminose e catch crop per rotazioni efficienti

Agrestic si focalizzerà sull’inserimento di leguminose e catch crop nelle rotazioni di cereali e colture industriali per ridurre le emissioni di gas serra, incrementare il sequestro del carbonio e la disponibilità di azoto organico.
Si svilupperà un innovativo DSS per la gestione efficiente delle rotazioni colturali innovative ed efficienti, razionalizzando l'utilizzo di input esterni (fertilizzanti azotati, fitofarmaci ecc.) e risorse non rinnovabili (suolo e carburanti) aumentando o mantenendo rese, qualità e sicurezza.
È inoltre previsto lo sviluppo di un prototipo per il monitoraggio automatico e continuo dei flussi di gas serra dal suolo, di un’etichetta di prodotto e di schemi per il pagamento di Servizi Eco-sistemici.
Le innovazioni introdotte saranno testate in 3 siti dimostrativi in Emilia Romagna, Toscana e Puglia. Stakeholders chiave saranno coinvolti con un approccio partecipativo e promozionale sia durante che dopo la conclusione del progetto.

Al via il progetto Life Agrestic per ridurre le emissioni di gas serra - Ultima modifica: 2019-01-18T13:28:51+00:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome