Ilsa, soluzioni d’avanguardia per resistere agli stress

resistere agli stress
La ricerca di Ilsa per ottenere colture iper-resistenti. Tante nuove soluzioni ottenute grazie al programma Viridem

Tutto evolve e l’agricoltura come la conoscevamo in Italia cinquanta anni fa non esiste più. Sono cambiati i fattori climatici, per iniziare, ma anche i mercati, le tendenze dei consumatori, le propensioni a investire. Oggi l’agricoltura è sottoposta alla pressione demografica di una popolazione mondiale in forte crescita e alla restrizione delle aree coltivabili. Per questo deve garantire grande efficienza e colture in grado di resistere agli stress. A supporto di ciò, la tecnologia.

Ilsa ha fatto della ricerca tecnologica applicata all’agricoltura il suo punto di forza. Ricerca che ha portato ad esempio alla capacità di estrarre triacontanolo naturale e con esso produrre un biostimolante per fertirrigazione come IlsaPolicos.

IlsaPolicos nasce infatti da un decennale programma di studio su fonti vegetali denominato Viridem – dalle piante, per le piante. IlsaPolicos è caratterizzato dalla presenza di triacontanolo naturale estratto utilizzando il processo di estrazione in CO2 supercritica, innovativo e a zero impatto ambientale. Ilsa ha così sfruttato il potere di un solvente naturale e innocuo come l’anidride carbonica per estrarre sostanze bioattive da tessuti vegetali di piante di Fabaceae, provenienti da agricoltura biologica. Questa tecnologia sta permettendo a Ilsa di estrarre, anche da altre specie vegetali, molecole organiche naturali da destinare non solo all’agricoltura, ma anche al settore farmaceutico, nutraceutico ed industriale in genere. Il triacontanolo, alcol a catena lunga dalle rinomate proprietà ormono-simili, viene addizionato ai biostimolanti della gamma Ilsa per aumentarne l’efficienza. Assimilato dalla pianta, favorisce il processo di radicazione, fioritura, allegagione e fotosintesi, la moltiplicazione cellulare e l’aumento dell’assorbimento di acqua e nutrienti.

Ilsactigreen Start

Tra i formulati ad alto carattere d’innovazione, da annoverare anche Ilsactigreen Start, per il quale sono state coniugate due tecnologie di idrolisi a temperatura controllata (FCH e FCEH), per produrre un concime speciale ad altissima efficacia nutrizionale e rispettoso dell’ambiente.

Le caratteristiche che rendono unico il formulato nella sua categoria sono:

- l’alta percentuale di azoto organico, ben il 5%, che lo rende unico tra gli starter presenti in commercio;

- la presenza del 12% di idrolizzato proteico ad alto peso molecolare, che sostituisce il legante chimico generalmente usato per la formazione dei granuli e che contribuisce all’effetto fitostimolante;

- fosforo totalmente disponibile e assimilabile dalla pianta (18% di P2O5).

Ilsactigreen Start è stato appositamente studiato per favorire la partenza effetto starter delle colture coltivate e i risultati sono davvero straordinari.

Esclusività Ilsa

Ilsactigreen si presenta in granuli o microgranuli, caratterizzati dagli elementi fondamentali per le prime fasi di crescita della pianta. Contengono idrolizzato proteico da idrolisi enzimatica Gelamin, matrice di esclusiva formulazione Ilsa, ricca in amminoacidi con azione positiva sull’assorbimento dei nutrienti e sullo sviluppo delle radici.

Ma anche l’azoto organico a cessione modulata più efficiente del mercato, della seconda strategica matrice Ilsa denominata Agrogel. Oltre a ciò, anche fosforo che, complessato alle matrici organiche, viene rapidamente assorbito e rimane disponibile più a lungo per le piante, riducendo i fenomeni di retrogradazione e favorendo lo sviluppo di nuove radichette e la proliferazione dell’apparato radicale, anche in condizioni di stress ambientale.

L’altissima qualità delle materie prime e la presenza delle matrici organiche Agrogel e Gelamin rendono Ilsactigreen Start un fertilizzante unico ed innovativo, caratterizzato da un’elevata efficienza nutritiva a bassi dosaggi 30-40 (kg/ha).

Per maggiori informazioni sui prodotti Ilsa clicca qui

Ilsa, soluzioni d’avanguardia per resistere agli stress - Ultima modifica: 2020-05-03T09:00:14+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome