Listini in ripresa per zucche e castagne, calano le zucchine

Secondo le rilevazioni Bmti, scendono anche le quotazioni per cachi, lattughe, pomodori e melanzane

Cachi, le disponibilità sono elevate

Procede regolare la campagna dei cachi comuni italiani, provenienti dall’Emilia Romagna e Campania. Si registra l’ingresso di molto prodotto nei mercati con conseguente calo delle quotazioni. La domanda non ha ancora raggiunto livelli elevati, complice le temperature ancora alte. I cachi vaniglia campani evidenziano una certa tenuta di prezzo. Su valori più alti le quotazioni dei cachi mela spagnoli per effetto dell’aumento dei costi di trasporto.

Castagne, rincari sulla piazza di BolognaTerra e Vita

La campagna delle castagne è iniziata con alti quantitativi raccolti e prezzi inferiori rispetto all’anno precedente. La domanda non rileva alcuna spinta a causa delle temperature non ancora fredde. Si osserva un rincaro nel mercato di Bologna e la presenza delle prime partite della varietà di marroni.

Lattughe, aumentano i quantitativi

In lieve calo il prezzo delle lattughe, che continuano però a mantenere un trend molto alto. Aumentano i quantitativi in entrata rispetto al periodo precedente grazie alle temperature meno calde e all’aumento delle piogge, che stanno portando il prodotto a una buona maturazione. Da segnalare il ritardo con cui è iniziata la produzione a causa del caldo torrido estivo.

Melanzane, prende piede la produzione in serra

Scendono le quotazioni delle melanzane con la produzione in serra che sta prendendo piede in diverse regioni italiane oltre la Sicilia. La produzione in piena area volge invece al termine. I quantitativi sono in aumento ma anche la domanda è sostenuta, fattore che mantiene i prezzi su livelli tendenzialmente elevati.

Pere, quotazioni inferiori rispetto al 2021terra e vita

Ancora bassa la richiesta di pere italiane. Sono presenti diverse varietà italiane, come l’Abate Fetel e la Kaiser, ultima entrata. È iniziato anche l’import della Decana Comizio dall’Olanda con prezzi inferiori rispetto all’anno precedente.

Pomodori, momento di transizione

Si assiste ad un periodo di transizione per i pomodori italiani, in particolare dalla Sicilia, dove la nuova campagna tarda a partire provocando una carenza di prodotto con conseguenti rincari dei relativi listini. In calo invece i prezzi dei pomodori verdi, anche questi caratterizzati da una carenza di prodotto su prezzi alti (nonostante la domanda si sia spostata più sulle varietà rosse). Quotazioni sostenute anche per i pomodori a grappolo sia italiani sia importati dall’Olanda e dal Belgio

Uva da tavola: alti volumi, buona qualità

Si rilevano quantitativi consistenti per l’uva italiana, proveniente principalmente dalla Puglia e dalla Sicilia. In campo si trovano molte varietà (dall’Italia alla senza semi). La domanda è ben frazionata tra le diverse varietà, fattore che ha portato le quotazioni su livelli inferiori rispetto all’anno precedente. La qualità è buona.

Zucche, grande fermento in vista di HalloweenTerra e Vita

Relativamente alle zucche si evidenzia una buona produzione di prodotto italiano con diverse varietà, quali la tonda Delica, la lunga Violina e le zucche non edibili per la festa di Halloween. Buona la qualità con prezzi in rialzo, complice l’aumento dei costi di produzione. Da segnalare prezzi superiori alla media del periodo per la Delica.

Zucchine, il 2022 rimane un'ottima annata

Aumentano i quantitativi delle zucchine presenti nei mercati a fronte di una domanda che si mantiene sostenuta. Si sta intensificando la produzione in serra, trascinando così i prezzi su livelli inferiori rispetto alla settimana precedente, ma restando comunque su livelli altissimi su base annua. Divario questo attribuibile sia al leggero ritardo con cui è iniziata la produzione sia, e soprattutto, all’aumento dei costi di gestione.

Leggi i prezzi dei prodotti ortofrutticoli del 17 ottobre 2022

Listini in ripresa per zucche e castagne, calano le zucchine - Ultima modifica: 2022-10-18T18:31:11+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome