Soia Usa per produrre biocarburanti nell’Ue

soia
Bruxelles risponde alle richieste di Washington concedendo la luce verde alla conformità della soia Usa agli standard produttivi europei. Un riconoscimento che consentirà a chi la utilizza di riscuotere gli incentivi per i biocarburanti ecosostenibili aumentando così ulteriormente  il flusso di importazione da oltre oceano

La soia prodotta negli Stati Uniti è conforme agli standard produttivi europei per essere impiegata negli Stati membri al fine di produrre biocarburanti.

Il riconoscimento tecnico comunitario contribuirà ad incrementare i flussi di esportazione della soia dagli Usa verso l’Ue e a incentivare la produzione di biocarburanti che servono a colmare la crescente domanda di carburanti ecosostenibili.

Attualmente le esportazioni di soia statunitense coprono il 75% delle importazioni comunitarie che ammontano ad oltre 14 milioni di tonnellate all’anno e solo nell’ultimo semestre del 2018 sono aumentate del 112% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

La richiesta degli Usa

Il regime comunitario di sostegno alla produzione di biocarburanti sostenibili, stabilisce una serie di requisiti di sostenibilità che devono possedere i prodotti impiegati per la produzione.

Gli aumenti dei livelli quantitativi di soia esportata dagli Usa nell’Ue e le previsioni dell’ulteriore sviluppo che si sta verificando a seguito degli accordi del luglio 2018 tra Trump e Juncker, hanno indotto il Governo degli usa a richiedere all’Ue la conferma dei requisiti di sostenibilità della soia esportata.

In particolare gli Stati Uniti hanno presentato alla Commissione il 15 novembre 2018 uno schema di produzione di soia, il protocollo di sostenibilità della soia (SSAP), di proprietà e gestito da Soy Export Sustainability, LLC (SES), una controllata del US Soy Export Council (USSEC).

La Commissione ha concluso l’esame del protocollo  il 29 gennaio 2019 dichiarando che i semi di soia degli Stati Uniti soddisfano i requisiti tecnici da utilizzare nei biocarburanti nell'UE e ha ufficialmente riconosciuto il regime fino al 1 ° luglio 2021.

Il riconoscimento della sostenibilità della soia Usa

Il riconoscimento della Commissione può essere esteso oltre il 2021 se il regime mette in atto le modifiche relative ai criteri di sostenibilità in linea con i requisiti della nuova direttiva sulle energie rinnovabili , adottata lo scorso anno per il periodo 2021-2030.

Le autorità statunitensi sono tenute a notificare alla Commissione tutte le modifiche che intende applicare alle procedure di certificazione e la Commissione può abrogare la sua decisione se il regime non è correttamente applicato, se non presenta relazioni annuali o se non introduce miglioramenti che può essere impostato in futuro.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome