Fermentazione ed essicazione per il trattamento dei fanghi

compostaggio
Impianto di compostaggio
Gli impianti Scolari riducono i costi di smaltimento

La crescente sensibilità ambientale, i maggiori costi di smaltimento e le ultime indicazioni del Tar lombardo incentivano la ricerca di nuove soluzioni per il trattamento e recupero dei fanghi civili ed industriali.

In tale ambito la Scolari srl di Paderno Franciacorta (Brescia) propone soluzioni molto interessanti ed economicamente valide come: il compostaggio con sistema di fermentazione aerobica controllata e gli impianti di essiccazione con aria calda a bassa temperatura.

I due sistemi si differenziano per il fatto che nel processo di essiccazione il prodotto finale è lo stesso materiale di partenza con circa il 15-20% di acqua in meno, mentre il compostaggio porta a un materiale stabilizzato, sanificato e con caratteristiche chimico-fisiche diverse.

Condizioni importanti per la buona riuscita del processo di compostaggio sono: umidità iniziale (65% circa), buona porosità, rapporto C/N 20-25, peso specifico 0.60 T/mc.

Gli impianti di essiccazione a bassa temperatura Scolari srl soddisfano medie e grandi esigenze civili e industriali e possono recuperare energia termica reflua da gruppi di cogenerazione, sotto forma di acqua calda o fumi di scarico e/o altri refluii termici disponibili quali vapore, olio diatermico, biomasse, ecc. che permettono di abbattere totalmente o parzialmente i costi di esercizio.

I costi

Attualmente il costo di smaltimento dei fanghi civili in discarica è di 120 – 150 €/ton con tendenza all’aumento.

L’essiccazione di fanghi civili e industriali si presenta conveniente perché permette di ridurre il peso dei materiali da conferire in discarica con un costo totale nettamente inferiore a quello attuale di smaltimento.

Con l’essicazione l’umidità iniziale dal 75% passa al 15% e il peso si riduce del 70% circa, a esempio da 1000 kg di umido ne rimangono 300 di secco.

Considerando quindi un costo di smaltimento di 120 €/ton, per smaltire direttamente in discarica 1 ton di fango tal quale avremmo un costo di 120 €. Invece, con il fango essiccato avremmo un costo di smaltimento di 36 € (120 €/ ton x 0.30 ton) a cui si devono aggiungere i costi di essiccazione di 25 €/ton per un totale di 61 € (quindi un risparmio del 50%).

Impianti in vari settori

Negli ultimi anni la Scolari srl ha realizzato impianti in vari settori: dai fanghi civili al settore industriale, al settore farmaceutico, al settore alimentare, ecc.

Sono realizzati in acciaio Inox per garantire la durata nel tempo ed evitare problemi di corrosione.

La gestione è totalmente automatica e prevede un collegamento del quadro di comando con la sede della Scolari srl.

L’aria satura di umidità prima della sua emissione in atmosfera è trattata in un sistema di lavaggio a umido per rispettare i limiti imposti dalle autorizzazioni.

La Scolari srl in collaborazione con l’Università di Brescia ha da tempo avviato uno studio per valutare l’opportunità di riciclare in maniere totale o parziale l’aria satura del processo di essiccazione anziché emetterla direttamente in atmosfera.

Per informazioni:

SCOLARI srl