Quando il peperone va in… cancrena

Attacco di Phytophthora capsici su frutti di peperone
La cancrena è la più temibile malattia del peperone. Causata dall'oomicete Phytophthora capsici. Può essere controllata con l'innesto su piede resistente e l'uso di antagonisti. I fungicidi ammessi dai disciplinari di produzione integrata

La cancrena pedale è la malattia più temibile per il peperone in tutti gli stadi di sviluppo. Colpisce solitamente l’apparato radicale, la zona del colletto e la base del fusto, ma in alcuni casi anche tutti gli organi aerei.

Articolo pubblicato sulla rubrica L’occhio del Fitopatologo di Terra e Vita

ABBONATI e ACCEDI all’edicola digitale

I sintomi

A livello del colletto e delle radici i tessuti colpiti sono soggetti a processi di

disorganizzazione e di marcescenza, mentre sul fusto la malattia provoca la comparsa di aree depresse e livide. L’apparato vegetativo può avvizzire tanto più velocemente quanto più mature sono le piante e più elevata è la temperatura.

Caldo e ristagni idrici

L’agente causale della malattia è l’oomicete Phytophthora capsici la cui attività vegetativa è fortemente favorita dall’elevata umidità del terreno, da ristagni d’acqua e temperatura prossima ai 28 °C.

Seme sano

Per il trapianto assume un’importanza fondamentale l’impiego di materiale ottenuto da seme sano fatto germinare su terriccio adeguatamente disinfettato e irrigato con acque non contaminate. Inoltre occorre necessariamente adottare rotazioni colturali sufficientemente lunghe (5-7 anni).

Piede resistente

Tra le misure agronomiche l’innesto di cultivar su piede resistente è in fase di espansione, anche se il peperone risulta la specie meno innestata fra le solanacee.

Antagonisti fungini

La lotta biologica contro il patogeno può essere condotta con il preparato a base di Trichoderma asperellum ceppo Icco + Trichoderma gamsii ceppo Icco80 alla dose di 2,5 kg/ha in due trattamenti, il primo in pre-trapianto, il successivo in post-trapianto.

Formulati registrati

I Dpi ammettono pure l’impiego dei preparati a base di Fosetil-Al+Propamocarb o di Metalaxyl-m, in pre-trapianto e a distanza di 20 giorni.

Quando il peperone va in… cancrena - Ultima modifica: 2019-07-17T08:33:04+00:00 da Lorenzo Tosi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome