Bollettino della disponibilità idrica del 29 agosto 2022

Migliorano le condizioni del Grande Fiume grazie alle recenti piogge ma non si può certo parlare di ritorno alla normalità. Cuneo salino in lenta ritirata con la crescita del livello del fiume

In collaborazione con
Le recenti perturbazioni sul distretto hanno aiutato alla stabilizzazione delle portate del grande fiume, ma permane lo stato di grave siccità, anche se le temperature sono in calo ed è previsto un possibile instabilità nella prossima settimana.

Portate

 Al momento si osservano portate ovunque stabili grazie agli apporti temporaleschi dei giorni scorsi. Le portate del fiume Po risultano decisamente inferiori alle medie storiche del lungo periodo ma superiori ai minimi storici, a Pontelagoscuro la portata giornaliera è stabile da qualche giorno attorno 350 m3/s. Negli affluenti le portate di agosto risultano inferiori alle medie storiche del periodo di riferimento in tutto il territorio con valori sempre confrontabili ai minimi storici.

Sezione

Portate Attuali

[m3/s]

Media mensile

[m3/s]

Minimo mensile

[m3/s]

Piacenza

185

610

209

Cremona

271

560

269

Boretto

297

705

253

Borgoforte

358

718

275

Pontelagoscuro

320

776

237

 

Precipitazioni e temperature

 La ricomparsa delle precipitazioni, seppur in forma temporalesca e ancorché localmente concentrate, quando non calamitose, hanno apportato un beneficio in termini quantitativi oltre a generare un abbassamento delle temperature, che fino alla scorsa settimana avevano anomalie molto marcate con punte di caldo torrido che hanno contribuito al forte stress dell’habitat e colturale, anche se ormai i cicli produttivi giungono ad ultimazione ed anche l’habitat.

Laghi

 I temporali estivi hanno permesso di mantenere stabili i livelli dei grandi laghi, ma il loro contributo è già ormai esaurito. Como, Iseo ed Idro, hanno raggiunto la quota di minimo invaso e si procede con la regolazione ad acqua fluente. Il Maggiore ha un riempimento al 11% ed il Garda al 27%.

 Cuneo salino

 Diminuisce, a fronte dell’aumento delle portate in Po, la stima di risalita del cuneo salino. I rami del Delta di Tolle, Maistra e Gnocca rimangono totalmente interessati dall’intrusione, mentre per il Po di Goro e per il Po di Pila la lunghezza di intrusione in condizioni di alta marea è rispettivamente pari a circa 26 km.

Ulteriori dati ai seguenti link

Monitoraggio risorse Canale Emiliano-Romagnolo

Bollettino Aipo fondali e idrometri del Po

Bollettino della disponibilità idrica del 29 agosto 2022 - Ultima modifica: 2022-08-29T17:42:14+02:00 da Terra e Vita

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome