«Ripartire da zero non è un'opzione». Il Commissario all'Agricoltura, sostenuto dalla presidente Ursula Von der Leyen smentisce la minaccia del vicepresidente Frans Timmermans in caso di presunta impossibilità a raggiungere gli obiettivi del Green Deal

È stato un Consiglio Agricoltura passato un po’ in sordina dopo quello di ottobre che aveva portato all’accordo sulla posizione negoziale in materia di riforma della Pac, anche se si sono sviluppate discussioni importanti per i possibili risvolti nel breve periodo a livello di interventi sui mercati per far fronte ad una situazione sempre più preoccupante.

 

 

Mercosur, ratifica sempre più lontana

Il settore agricolo è in difficoltà in generale a causa del Covid ma anche, come discusso ieri tra i Ministri, per lo spettro di un ulteriore peggioramento della crisi della peste suina. Sullo sfondo anche le minacce della possibile ratifica dell’accordo Mercosur, che tuttavia appare sempre più lontana, e di un “non accordo” sulla Brexit, che l’esito delle elezioni americane potrebbe aver reso meno possibile per il rischio isolamento britannico anche dall’altra parte dell’oceano.

Il settore suinicolo ha tenuto banco, in particolare, con aperture del Commissario all’agricoltura a possibili interventi in termini di misure di mercato (ammasso privato in particolare), stante la necessità di un intervento a medio lungo termine per assicurare maggiore resilienza al settore.

L'attacco di Timmermans

Tuttavia, ieri, molta se non tutta l’attenzione è stata riservata dai cronisti al seguito delle affermazioni della scorsa settimana del Vice Presidente della Commissione, l’olandese

Frans Timmermans

Frans Timmermans, che, citando la Ministra tedesca, Presidente di turno dell’UE hanno “profondamente irritato” i Ministri.

Il Commissario aveva minacciato il ritiro della proposta di riforma della Pac se, attraverso le misure che usciranno dall’accordo al trilogo dopo i mandati negoziali di Parlamento europeo e Consiglio, non sarà possibile raggiungere gli obiettivi del Green Deal. Dimenticandosi però, come gli ha fatto notare il gruppo politico del PPE (popolari europei), che giuridicamente non sarebbe esercizio semplice a questo punto del negoziato.

Ripartire da zero non è un'opzione

Ursula von der Leyen

E ieri il Commissario all’agricoltura Janusz Wojciechowski sollecitato a più riprese ha affermato che il ritiro della proposta non è all’ordine del giorno, facendo eco alla Commissaria alla salute Stella Kyriakides e soprattutto appoggiandosi su quanto dichiarato dalla Presidente Ursula von der Leyen per la quale ripartire da zero non è un’opzione.

Wojciechowski: «Nessun passo indietro sulla riforma della Pac» - Ultima modifica: 2020-11-17T15:22:19+01:00 da Gianni Gnudi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome